Faenza, difende l’amico sbronzo alla guida e si fa arrestare

Nel tentativo di evitare che all’amico venisse ritirata la patente perché sorpreso a guidare ubriaco, ha aggredito gli agenti. Sputi, schiaffi e minacce, hanno reso inevitabile l’arresto per resistenza nei confronti di Matteo Piazza, 21enne residente a Faenza. E’ accaduto sabato notte lungo via Faentina. Non erano ancora le 2 quando l’auto con a bordo i due giovani è stata fermata dalla pattuglia. Sottoposto all’etilometro, il conducente è risultato ubriaco con un tasso alcolemico finale di 1.45 g/l. A mettere in difficoltà gli agenti è stata però la reazione del passeggero, a sua volta visibilmente alticcio. Prima si è rifiutato di dare le proprie generalità agli operatori, poi, sentendo che all’amico sarebbe stata ritirata la patente alla luce della persistente positività all’alcol, si è avvicinato agli agenti e li ha aggrediti. Alcuni schiaffi sono andati a segno, al punto da richiedere l’intervento massiccio per ammanettarlo e immobilizzarlo. Il ragazzo è comparso ieri mattina in tribunale dove l’arresto è stato convalidato. Concedendo i termini a difesa, il giudice lo ha rimesso in libertà in attesa del processo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui