Faenza, colonia di Castel Raniero: lavori forse a fine estate

Un bilancio delle attività svolte nell’anno che sta per concludersi e un’anticipazione di quello che sarà nel 2022: sono questi gli argomenti dibattuti ieri pomeriggio al Museo di scienze naturali Malmerendi durante l’assemblea indetta dall’associazione “Adottiamo Castel Raniero bene comune”.
Tra gli argomenti più attesi vi era il destino della colonia, che da tempo attende di essere ristrutturata e riportata a nuova vita: presente anche l’assessore a rigenerazione urbana e ambiente Luca Ortolani, che ha ribadito come i 3 milioni e 750mila euro stanziati dal ministero dei Beni culturali verranno gestiti dal segretariato regionale di competenza.
Inizio dei lavori
Un sopralluogo operativo nella colonia e nell’adiacente casa del custode verrà effettuato dopo il periodo natalizio, ma date per l’apertura del cantiere ancora non ce ne sono.
«Credo ci siano buone possibilità di partire per la fine dell’estate» si augura in proposito Gaetano Asirelli, presidente dell’associazione.

Al di là degli aggiornamenti sulla colonia, “Adottiamo Castel Raniero” ha avanzato anche idee per ampliare la propria proposta di iniziative aperte al pubblico: «Ci piacerebbe diversificare maggiormente i percorsi delle passeggiate guidate – spiega Asirelli –. I cinque attuali hanno riscosso un buon successo, stiamo valutando se aggiungerne qualche altro». Oltre a questo, si rivedranno i concerti nel parco della colonia che l’associazione intende mettere a disposizione anche di altre realtà la realizzazione di eventi.
«Pensiamo ad esempio agli scout – prosegue Asirelli – con cui quest’anno abbiamo già collaborato, ma non solo».

Si è toccato anche il tema di “Musica nelle aie”: attesissimo il ritorno del festival folk primaverile, tra gli eventi più amati e partecipati da faentini e forestieri. Le edizioni del 2020 e del 2021 sono state annullate a causa della pandemia, e per il 2022 si spera di poter tornare sulle colline tra musica e passeggiate. Anche se purtroppo il futuro resta imprevedibile, “Adottiamo Castel Raniero” si sta già attrezzando insieme agli organizzatori: l’idea sarebbe di creare quattro stand gastronomici in punti dislocati, in modo da diradare l’afflusso di pubblico. Uno degli stand sarebbe nei pressi della colonia, mentre l’altro si situerebbe nella tradizionale sede a fianco della chiesa. Ancora definire la collocazione degli altri due stand.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui