Faenza, dal blog alla fiction su Rai2

Faenza, dal blog alla fiction su Rai2

Sarà protagonista all’inaugurazione del Mei, premiata dal patron Giordano Sangiorgi, Valentina Santandrea, la faentina venuta alla ribalta, perché il suo blog ha ispirato la nuova fiction di Rai 2 “Volevo fare la rock star… e poi ho smesso”. Uscito ieri nelle librerie anche il libro (Rai edizioni) di cui la Santandrea è autrice.
La fiction, una commedia per tutta la famiglia, porta sul piccolo schermo la storia di Olivia, 27enne diventata mamma molto giovane, interpretata da Valentina Bellè. Nel cast ci sono anche Giuseppe Battiston e Angela Finocchiaro.

Valentina Santandrea


Musica e scrittura
«Ho invitato Valentina Santandrea al Mei, afferma Giordano Sangiorgi, perché è forte il suo legame con la musica, anche perchè è nipote di Rodolfo Santandrea, l’unico cantautore faentino approdato a Sanremo, vincitore del premio della critica». Sul palco ci sarà inoltre un’altra talentuosa faentina, Samantha Casella, regista di “I Am Banksy”, il cortometraggio dedicato all’artista cult della street-art, risultato il miglior lavoro straniero al Los Angeles Independent Film Festival Award e che parteciperà alle selezioni per gli Oscar 2020. Anche Valentina come ha già fatto Samantha, non si esime dal raccontare su queste pagine il suo percorso.
Il blog e la fiction
«Tutto – rivela Santandrea – non è nato così improvvisamente come può sembrare: scrivo da tanti anni sul web, e la serie è un progetto che ora va in porto. Sarà una delle fiction più lunghe della Rai, ambientato in Friuli, e dovrebbe partire a novembre, il mercoledì, in prima serata, la data esatta non c’è ancora». La vicenda è ispirata al suo blog «ma non racconta la mia vita, si tratta di una versione molto romanzata: una vita da mamma, giovane e single, con tante difficoltà, dubbi e incertezze, ma anche piena di energia, voglia di combattere e di vivere per affrontare tutti i problemi con atteggiamento creativo e dinamico. Il blog è stato letto da Maria Grazia Saccà di Pepito produzioni , le è piaciuto soprattutto il mio modo di raccontare, in modo sincero e scanzonato, diverso da quanto esistente finora in tv. Poi è stato elaborato anche da altri autori». Dai pensieri insomma è nata una storia. «Esagerata per certi versi. Io ho tre figlie, di cui due gemelle, nella fiction sono solo due: non è vero che le ho avute a 16, ma a 22 anni. Sono anche più vecchia della protagonista: ho 36 anni».
Ma è vero o no che voleva fare la rock star? «Sì sono una rock star dentro, non suono e nemmeno canto come mio zio Rodolfo, preferisco scrivere, infatti il mio lavoro è nella comunicazione. Mi occupo di marketing digitale, ma ho ancora tante cose da raccontare, progetti e idee».

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *