Faenza, benessere e divertimento in vari spazi verdi

Le associazioni sportive dell’Unione Faentina promuovono da domani sette giornate aperte a tutti per sperimentare attività di benessere e divertimento in vari spazi verdi e all’aria aperta. Il progetto, portato avanti dagli assessorati allo sport dei sei comuni dell’Urf, incassa anche l’adesione di Csi, Csen e Uisp. Le varie associazioni proporranno iniziative adatte a bambini, adulti, anziani e disabili con l’obiettivo di ricreare occasioni di socialità, naturalmente nel mantenimento degli standard di sicurezza anticovid: oltre cinquanta le società che hanno aderito.

Il primo appuntamento è in programma a Faenza domani dalle 16 alle 22: gli spazi prescelti sono quelli di Parco Mita, Parco Calamelli, Parco Bertozzi, Punta degli Orti e Sferisterio Macrelli. Replica nella città manfreda il 22 agosto.

Negli altri comuni dell’Urf “Sport in Unione” approderà nel mese di settembre: si partirà il 4 a Brisighella, nel centro sportivo di via Canaletta, dove per l’occasione sarà inaugurato il nuovo impianto di illuminazione atteso da tempo. Si proseguirà a Riolo Terme domenica 5 settembre al Parco Fluviale. Sabato 11 settembre doppio appuntamento: a Castel Bolognese al centro sportivo di via Donati e a Solarolo al Parco Conti. La rassegna chiuderà con l’appuntamento a Casola Valsenio domenica 12 settembre.

L’iniziativa incontra anche la collaborazione di Admo: a chi, nel corso delle due giornate faentine, avrà raccolto almeno 15 timbri delle realtà partecipanti, l’associazione offrirà in omaggio una sacca sportiva con il logo della manifestazione.

L’intenzione dell’Unione sarebbe quella di dare continuità al progetto anche nel corso dei prossimi anni: per il futuro si vedrà, mentre per il presente dice che l’iniziativa assume anche un ruolo di alternativa alla classica Festa dello Sport, più complessa da organizzare in epoca di limitazioni sanitarie.

«Una bellissima occasione per le tante associazioni coinvolte che potranno promuovere le loro attività e per lo sport in generale – commenta Martina Laghi, assessora allo sport nel comune manfredo e delegata alla stessa materia per l’Urf –. Siamo particolarmente orgogliosi per il progetto, che per la prima volta in assoluto viene organizzato e condiviso tra tutti i comuni dell’Unione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui