Fadi, inno alla sua terra «Viva la Romagna viva il Sangiovese»

RIMINI. Altro protagonista della serata sanremese è stato il riccionese Thomas Olowarotimi Fadimiluyi, in arte Fadi, con il brano Due noi che racconta una storia d’amore ambientata a Bologna.

Dopo aver strappato il pass per il palco dell’Ariston nella sezione Nuove proposte, il riccionese se l’è dovuta vedere in uno scontro diretto con il figlio d’arte Leo Gassmann. Il cantante romagnolo non ce l’ha fatta perdendo con il 46% dei voti rispetto al 54% dell’amico rivale che gli ha così strappato il pass per la semifinale. Dopo il voto e i reciproci complimenti fra lui e Gassmann, Fadi ha chiesto un attimo di tempo per i saluti di rito e qui si è ritagliato pochi secondi con cui ha fatto impazzire la Riviera: «Viva la Romagna, viva il Sangiovese».

Pochi giorni prima, intervistato da Rai Radio1, Fadi aveva confidato la sua grande trepidazione: «Sto cercando di imbrigliare tutte queste emozioni per portarle sul palco dell’Ariston. Quando ho saputo di essere fra i primi 65 ho fatto i salti alti così – ha detto mimando, oltre un metro di altezza –. Non la sto vivendo come una competizione: le corse le faccio in pista con gli amici e lì faccio a sportellate. Cantare è un’altra cosa, un altro campionato».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui