Fabrizio Gifuni all’Arena del Sole con il suo Aldo Moro

Fabrizio Gifuni va in scena al Teatro Arena del Sole di Bologna mercoledì 9 e giovedì 10 febbraio con il suo spettacolo Con il vostro irridente silenzio. Studio sulle lettere dalla prigionia e sul memoriale di Aldo Moro: dopo aver lavorato sui testi pubblici e privati di Carlo Emilio Gadda e Pier Paolo Pasolini riannodando una lacerante antibiografia della nazione, ora l’attore si confronta con lo scritto più scabro della storia d’Italia, il j’accuse del presidente della DC sequestrato nel 1978 e condannato a morte dalle Brigate Rosse. Durante la prigionia Moro parla, ricorda, scrive, risponde, interroga, confessa, accusa, si congeda. Moltiplica le parole su carta: appunta a mano, su fogli di bloc-notes forniti dai suoi carcerieri. Si rivolge ai familiari, agli amici, ai colleghi di partito, ai rappresentanti delle istituzioni; annota brevi disposizioni testamentarie.

E insieme alle lettere compone un lungo testo politico, storico, personale – il cosiddetto memoriale – partendo dalle domande poste dai suoi sequestratori. Le lettere scandiscono i 55 giorni del sequestro, sono le ultime parole di Moro: un fiume inarrestabile, che si cercò subito di arginare, silenziare, mistificare, irridere. Moro non è Moro, veniva detto. Tutta la stampa, in modo pressoché unanime, martellò l’opinione pubblica tentando di sconfessare le sue parole, mentre lui urlava dal carcere il proprio sdegno per quest’ulteriore crudele tortura. «È vero: io sono prigioniero e non sono in uno stato d’animo lieto. Ma non ho subito nessuna coercizione, non sono drogato, scrivo con il mio stile per brutto che sia, ho la mia solita calligrafia. Perché non mi credete? Chi vi suggerisce di non credermi? Amici, non vi lasciate ingannare. Vi supplico in nome di Dio».

Fabrizio Gifuni è uno degli attori più affermati del panorama italiano, teatrale e cinematografico. È ideatore e interprete di numerosi spettacoli fra i quali il pluripremiato progetto Gadda e Pasolini, antibiografia di una nazione, Premio Ubu nel 2010 come miglior spettacolo e miglior attore per L’Ingegner Gadda va alla guerra, con la regia di Giuseppe Bertolucci. Nelle ultime stagioni è stato protagonista di Lehman Trilogy, ultimo capolavoro di Luca Ronconi e di Freud ovvero l’interpretazione dei sogni, per la regia di Federico Tiezzi.

Teatro Arena del Sole è in via Indipendenza 44 a Bologna. Prezzi dei biglietti Sala Leo de Berardinis: da 7 € a 25 € esclusa prevendita. Biglietteria: dal martedì al sabato dalle ore 11.00 alle 14.00 e dalle 16.30 alle 19.00. Tel. 051 2910910 – biglietteria@arenadelsole.it | bologna.emiliaromagnateatro.com.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui