VENEZIA. Ci sarà molta Romagna alla XVII edizione delle Giornate degli Autori, presieduta da Andrea Purgatori, nell’ambito della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, da mercoledì 2 settembre (giorno d’apertura della Mostra) a sabato 12 settembre. Fuori concorso “Extraliscio” di Elisabetta Sgarbi, ritratto della band punk da balera Extraliscio, guidata dal vulcanico Mirco Mariani con il grande clarinettista Moreno il Biondo e la voce di “Romagna mia” nel mondo, l’Alain Delon della Romagna, Mauro Ferrara. Lo scrittore Ermanno Cavazzoni, voce narrante e poeta in scena, racconta una tradizione di suoni, gioia, ballo, follia, che con gli Extraliscio incrocia nuove strade e diventa “punk da balera”. Per le “Notti veneziane” vedremo invece “50 Santarcangelo festival” di di Michele Mellara e Alessandro Rossi. Centinaia di spettacoli, compagnie, parole, incontri, passioni, delusioni, tempeste. Dal teatro politico/popolare dei primi anni Settanta al teatro delle compagnie e al Terzo Teatro degli anni Ottanta, dal teatro dell’attore al teatro della performance e, infine, al Festival senza teatro: il festival delle arti. Santarcangelo Festival è uno specchio fedele delle tendenze dell’arte performativa del nostro paese e del loro cambiamento, è un pezzo significativo della nostra storia, artistica, politica e sociale. Infine, la pellicola del regista Antonio Pisu “Est. Dittatura last minute”, girata a Cesena, sarà presentata come film di apertura delle “Notti veneziane”.

Argomenti:

cinema

mostra di venezia

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *