Eurovision: Rimini è tra le cinque città prescelte, ecco le rivali

C’è anche Rimini fra le cinque città italiane che potrebbero ospitare la finalissima dell’Eurovision Song Contest 2022.

Dopo il trionfo dei Maneskin a Rotterdam ben 17 località italiane, a metà luglio, hanno presentato la candidatura ufficiale. Adesso la lista si è notevolmente ridotta e sono rimaste in corsa solo cinque città: Rimini, Bologna, Milano, Pesaro e Torino.

Giovedì scorso i rappresentanti della Rai, che è l’host broadcaster dello show 2022 insieme all’Ebu (Europens Broadcaster Union), hanno effettuato un sopralluogo ufficiale a cui era presente anche il sindaco Andrea Gnassi.

I delegati hanno fatto visita alla città ma, soprattutto, si sono concentrati sulla Fiera che Rimini ha già individuato come il luogo in cui si potrebbe svolgere l’evento. Decisivi per l’assegnazione sono gli ambienti, la capacità ricettiva del territorio e la logistica visto che, in caso la scelta ricada su Rimini, per qualche giorno dovrà essere realizzato un vero e proprio villaggio in grado di ospitare artisti e maestranze e, nello stesso tempo, si possano proporre eventi per riminesi e turisti.

Gli organizzatori hanno ovviamente programmato visite anche in tutte le altre città in lizza: la decisione finale sarà presa tra la fine di agosto e l’inizio di settembre.

«La città di Rimini – aveva detto il sindaco Gnassi al momento di presentare la candidatura ufficiale – soddisfa tutti i requisiti richiesti dal bando della Rai: è dotata di un aeroporto internazionale a cui se ne aggiungono altri due a un’ora e a meno di un’ora e trenta di distanza, ha un’offerta alberghiera di oltre 1.100 alberghi con più di 36mila camere e un’infrastruttura multifunzionale adeguata ad ospitare l’evento secondo le specifiche richieste pubblicate nell’avviso. Infrastrutture, spazi e location per eventi pre e after show. La Fiera ha dimostrato di potere organizzare concerti con almeno 10mila persone ed è servita da treni e navette. Tutto questo, unito alla grande storia che lega da sempre la città di Rimini alla musica e alla sensibilità contemporanea per le sonorità che guardano l’Europa, rende la nostra città tra quelle potenzialmente in grado di accogliere Eurovision 2022, come poche altre in Italia». E proprio la Fiera, con ben 16 padiglioni alti 20 metri, rappresenta il fiore all’occhiello della candidatura per l’Eurovision song contest, l’infrastruttura che potrebbe far pendere l’ago della bilancia in direzione di Rimini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui