RAVENNA. Prosegue questa sera dalle ore 21 alla Rocca Brancaleone “Ravenna jazz”, con “Eternal love”, progetto del sassofonista barese Roberto Ottaviano dedicato all’amore universale, alla speranza e alla voglia di riscatto del genere umano in questi tempi difficili.
Dopo essere stato fin dagli anni ’80 uno dei sassofonisti italiani più in vista, Ottaviano è tornato alla ribalta jazzistica nazionale con “Sideralis”, che gli è valso il premio Top Jazz 2017 per il miglior disco dell’anno. Nel successivo “Eternal love”, su cui è basato il concerto di Ravenna, ha raccolto brani originali, musiche di Don Cherry, Charlie Haden, John Coltrane e Dewey Redman, e un tradizionale africano. Sul palco della Rocca sarà con la band che ha creato appositamente per questo progetto, di chiara impostazione improvvisativa, che comprende Marco Colonna ai clarinetti, Alexander Hawkins al pianoforte, Giovanni Maier al contrabbasso e Zeno de Rossi alla batteria. Biglietti a 12 euro.
www.jazznetwork.it

Argomenti:

eternal love

ravenna jazz

roberto ottaviano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *