Estorsioni violente dell’Ndrangheta, in manette un riminese

RIMINI. Manette contro l’Ndrangheta. Un arresto anche a Rimini. Un’operazione contro la ‘Ndrangheta della piana lametina è stata effettuata dai carabinieri di Catanzaro e di Lamezia Terme. I militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 28 persone (tra cui un riminese), tra affiliati e contigui della cosca Cerra-Torcasio-Gualtieri. Il gruppo criminale è accusato di traffico di stupefacenti ed è responsabile di una aggressiva e violenta attività di estorsione nei confronti di commercianti e imprenditori di Lamezia Terme. Il provvedimento cautelare è stato emesso su richiesta della Procura del capoluogo calabrese, diretta dal Procuratore Nicola Gratteri, che ha coordinato le indagini dei carabinieri.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui