“Enjoy your town”, ottava edizione a Imola

IMOLA. Come ogni anno “Enjoy your town” (giunto alla sua ottava edizione) si sviluppa tra la giornata mondiale del teatro (27 marzo) e la giornata mondiale della danza (29 aprile, della quale
quest’anno ricorre il 40° anniversario), come giornate simboliche, occupando gli spazi
urbani del centro storico e alcuni spazi interni. Le azioni e gli eventi sono sempre stati molti e diffusi per la città, creando e consolidando la collaborazione con i commercianti, dei bar e dei ristoranti del centro storico che spesso mettono a disposizione anche i loro spazi.
Possono essere “artisticamente invasi” anche spazi solitamente non destinati a spettacoli
come gli spazi, qualora fosse possibile, del Lolli e dell’Ospedale Vecchio. Gli eventi possono includere mostre, eventi letterari, performance, lavoratori e incontri nei quali rileggere e confrontarsi avvalendosi anche della partecipazione di esperti di diversa estrazione (artisti ma anche esperti in scienze umane, educatori, pedagogisti…). La durata del festival e il numero di eventi verranno decisi anche in base ai fondi raccolti. Immaginarsi, tema particolarmente attuale in questo periodo in cui si ha tanto voglia di ripartire ma spesso non si sa bene come immaginare il futuro e se stessi, come riprendersi dalla chiusura forzata, dalla distanza, dai mesi trascorsi lontano da tutti e dalle nuove
modalità che permettono una socialità che comunque non può ancora godere del contatto
fisico, di un abbraccio.

Percorsi di danzaterapia, arteterapia, benessere e meditazione attraverso il corpo e
le arti. Un focus particolare per tutti gli eventi e laboratori che coinvolgeranno Opera
Studio Atelier, lo spazio nato in via Aldrovandi 14. Oggi più che mai si ha bisogno di
ritrovare se stessi. Saranno attivati anche percorsi speciali e gratuiti per le persone (adulti
o bambini) che arriveranno dall’Ucraina che avranno bisogno di un sostegno.
L’inaugurazione, sabato 2 aprile rientra anche nel programma di Oltre la siepe e de Le
case della scienza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui