Emozioni e fantasia: i libri da regalare ai bambini a Natale

N atale si avvicina, volete fare un regalo ai più piccoli e non sapete come orientarvi? E allora perché non pensare a un dono capace di arricchire, stimolare la fantasia e la voglia di scoprire il mondo? Ecco qualche consiglio di lettura ideale per guidare i giovanissimi attraverso universi caleidoscopici dove emozioni, conoscenza e divertimento sono gli ingredienti segreti del pensiero natalizio perfetto.

3-5 anni: i pre-lettori e la lettura condivisa

Per i bambini più piccoli, che necessitano dell’accompagnamento nella lettura, da segnalare “Dove sei, mostrino Pino?”, divertentissimo albo illustrato edito da Rizzoli in cui il pluripremiato Sergio Olivotti conduce i piccoli alla ricerca di un simpatico protagonista, nascosto tra le pagine pullulanti di creature coloratissime e piene di dettagli da riconoscere.

Medesima casa editrice per “Una zebra in fuga”, splendida narrazione firmata da Katherine Rundell, che racconta la storia di una bimba generosa, decisa a salvare la sua amica zebra e altri animali in difficoltà. Illustrato dalle tavole cartoon di Sara Ogilvie, è una fiaba divertente e ricca di valori, che fa riflettere sull’importanza dell’amicizia e dell’empatia.

Uscito in contemporanea mondiale, l’ultimo lavoro del duo Julia Donaldson e Axel Scheffler – genitori del bestseller “Il Gruffalò” – si intitola “Quei brutti ceffi” e porta in scena una bambina coraggiosa che si confronta con uno spettro, un troll e una strega, che fanno a gara per decretare chi sia il più spaventoso. Impreziosita dalle iconiche illustrazioni di Scheffler e scritta rigorosamente in rima, quella edita da Emme Edizioni è una favola che dimostra quanto non serva essere adulti per possedere coraggio, e che i cattivi possono essere sconfitti.

Incentrato sulle meraviglie del mondo animale, “Il bosco segreto” (Emme) è invece l’albo scritto e illustrato da Sandra Dieckmann, un viaggio affascinante alla scoperta della foresta e dei suoi abitanti. Scoiattoli, cervi, lupi, orsi, volpi e insetti sono i protagonisti di questo volume che – arricchito da giochi e indovinelli, dettagli nascosti e schede tecniche sui vari animali – illustra ai bambini le bellezze della natura.

Se infine ricercate l’originalità, “Viva il weekend!” (Fabbri editore) di Katherine Halligan è la scelta migliore: si tratta di un manuale che propone 52 idee per rendere unica la domenica in famiglia. Fare un collage di foglie, organizzare una caccia al tesoro illustrata, seminare fiori per attirare le farfalle o preparare una torta di mele sono solo alcune delle proposte che, suddivise per stagioni, promettono di rendere speciale il fine settimana.

6-7 anni: letture autonome, alla scoperta del mondo e di sé stessi

Ai primi lettori è dedicato un ampio ventaglio di proposte, in grado di spaziare attraverso generi diversi e mostrare le infinite possibilità insite nella lettura.

Si parte con “La nostra terra” (Uovo Nero), raffinatissimo albo illustrato di Letizia Anelli e Simone Perazzone che – attraverso un viaggio in treno che evoca la mobilità del linguaggio – offre un excursus poetico attraverso il mondo: pagina dopo pagina, infatti, supportati dalle oniriche tavole di Ariadna von Eckartsberg – gli autori invitano a scoprire il significato nascosto dei vocaboli e oltrepassare le apparenze, in un continuo rimando a giochi di parole che svelano l’etimologia dei nomi dei diversi Paesi.

“Tutto in una noce” (Rizzoli) è invece il titolo della storia commovente firmata da Ammi-Joan Paquette e illustrata da Felicita Sala, che, attraverso il resoconto fatto dal nonno alla piccola Emilia, affrontano con delicatezza l’ineluttabilità del ciclo della vita, nella consapevolezza che il vero amore non scompare mai.

Se optate per qualcosa di più leggero, “Eddie a tutto gas” (Electa Kids) è l’ideale: scritto e illustrato da Gary Frank, fumettista Marvel e DC di fama internazionale, è il divertentissimo racconto del legame tra un padre e un figlio, che si ritrovano su una misteriosa navicella, alle prese con strambe creature che li vogliono tenere prigionieri e che verranno sconfitti da un’infallibile (e puzzolente) arma segreta.

Melissa Panarello
è infine l’autrice di “Gli strani gatti di Brunilde Saltamerenda” (Electa Kids), libro commovente che si muove tra realtà e magia, e narra di una bimba – rimasta sola a causa di terremoto – costretta ad affrontare le proprie paure e gestire tre gatti, diventati misteriosamente umani. Un’avventura fantastica sul senso della responsabilità, sulla possibilità di crescere e rimanere fedeli a sé stessi, sul valore dell’amicizia e della famiglia.

8-10 anni: narrative per crescere

Tra le novità young, menzione d’onore spetta al pluripremiato Guido Sgardoli e al suo “Ritorno a casa” (Einaudi), ambientato durante una non ben precisata (e quindi paradigmatica) guerra, che narra del viaggio di ritorno dal fronte che un padre decide di affrontare per regalare il sorriso al figlio, almeno in occasione del Natale. Il soldato Giulio Bandini sfida le regole dell’esercito e il freddo dell’inverno per fare ritorno a casa di nascosto e raggiungere i suoi cari, opponendosi all’orrore del conflitto e alla nostalgia delle piccole cose un tempo date per scontate. Quella di Sgardoli è una novella natalizia finalizzata a riflettere sulla follia di ogni conflitto e il pensiero perfetto per donare ai più piccoli una grande fiaba d’amore.

Certamente attuale è “In viaggio per la Terra di Mezzo” (Electa Junior), la guida non ufficiale al mondo de «Il Signore degli Anelli»: nata in contemporanea alla nuova serie tv Amazon Prime dedicata al mondo tolkieniano, è un volume arricchito di schede informative, giochi, ricette e quiz adatti a livelli di lettura diversi. Realizzata da Nicolas Gentile – geologo pasticcere con la passione per il fantasy – il libro è un vero e proprio vademecum che promette un viaggio appassionante attraverso i segreti, la mitologia e i personaggi della saga più famosa di sempre.

“La ragazza bambù” (Sinnos) è invece la fiaba dell’olandese Edward van de Vendel ambientata nel suggestivo Giappone, che – riprendendo un’antica fiaba orientale – racconta della bellissima Jie, desiderata da tanti pretendenti che lei sottopone a difficilissime prove: una favola delicata, che parla di avventura, libertà, magia e gioca sapientemente con gli stilemi più classici delle storie d’amore.

Se preferite un classico pensato per gli amanti del brivido, “Racconti macabri-volume II” (Rizzoli) è ciò che fa per voi: le splendide, gotiche, inquietanti tavole del celebre illustratore francese Benjamin Lacombe ridanno nuova vita alle narrazioni di Edgar Allan Poe, intramontabile maestro dell’horror. Una raccolta di sei storie brevi, pubblicate tra il 1835 e il 1845, un imperdibile viaggio attraverso le varie declinazioni del genere nero, dalla detective story e al thriller psicologico, attraversando il gotico e il soprannaturale.

L’inglese Rob Biddulph ci presenta “Peanut Jones e la città illustrata” (Edizioni EL), libro fantasy che accompagna alla scoperta delle peripezie di una dodicenne che, dopo la misteriosa scomparsa del padre, pare aver perso ogni vitalità e che ritrova la creatività grazie a una matita magica capace di trasportarla in un mondo parallelo, traboccante di fantasia, pericoli e avventure. Un avvincente racconto di formazione alla scoperta del potere della solidarietà, per imparare a coltivare la propria unicità.

11-14 anni: amore, coraggio, amicizia per letture speciali

Davide Morosinotto
firma per Mondadori “Il figlio del mare”, romanzo avventuroso ambientato nel 452 d.C., quando le armate di Attila il Grande attraversano le pianure, decise a conquistare ciò che resta dell’Impero Romano. Ed è così che improvvisamente la tranquilla esistenza del quattordicenne Piero viene sconvolta dalla necessità di arruolarsi e respingere gli Unni, scelta che condurrà il protagonista ad assistere alla nascita di Venezia, la “regina della laguna”. Una narrazione avvincente, di crescita, amicizia e coraggio, che ricostruisce con precisione un’epoca lontana.

Diventato già un cult, “La magica libreria delle meraviglie” (Edizioni EL) dell’australiana Amelia Mellor, è l’imperdibile romanzo che – ambientato nella Cole’s Book Arcade di Melbourne, amata da Kipling e Twain, e famosa per aver ospitato una delle più grandi collezioni di libri al mondo – terrà il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. La storia ha come protagonisti due fratelli che, per salvare il padre e la sua meravigliosa libreria, dovranno affrontare una serie di enigmi e indovinelli, alla scoperta dei misteri che si celano tra le migliaia di volumi conservati tra gli scaffali.

Tematica attualissima quella affrontata da “She-Shakespeare” (Gallucci) della libraia e storyteller Elisa Guidelli, in arte Eliselle, che sceglie di dare vita al personaggio di Judith, terza figlia dei coniugi Shakespeare, decisa a sfidare le convenzioni che impediscono alle donne di muoversi nel mondo della letteratura. Ecco allora la giovane inglese ribellarsi alla società in cui vive e trasformarsi in William, il più grande drammaturgo di tutti i tempi. Eliselle, prendendo le mosse dalle riflessioni fatte da Virginia Woolf in “Una stanza tutta per sé”, ripercorre da una prospettiva inedita la biografia del celebre poeta inglese e – sullo sfondo dell’Inghilterra elisabettiana – invita a riflettere sulle disuguaglianze di genere.

Merita poi una segnalazione “La musica nelle ossa” (Mondadori) di Christian Antonini, ambientato nel 1960 a Mosca: Anna studia nel prestigioso Istituto Superiore Stella Rossa, scuola d’elezione per i rampolli dell’alta società sovietica. La quotidianità della protagonista viene sconvolta quando incontra Marko, giovane dal passato misterioso che non teme di porre domande scomode e che non nasconde l’amore per le note sfrenate del rock and roll, vietato in Unione Sovietica, come tutto ciò che viene dall’Ovest. Una grande narrazione storica e sociale, incentrata sui valori del coraggio e della libertà, e sulle note di intramontabili successi della musica contemporanea.

“La strada ti chiama” (Sinnos) è invece il titolo del romanzo di formazione scritto da Francesca Bonafini e ambientato a Toronto nell’estate del 1976, che racconta quattro vicende di altrettanti tredicenni, accomunati dalla passione per l’hockey. Le vicende dei protagonisti – figli di immigrati – si intrecciano e regalano una vicenda articolata in cui si mischiano desideri, delusioni, scelte, paure e tanta musica, da ascoltare ad altissimo volume.

Infine, ritorniamo al mondo tolkieniano con un’altra guida, scritta per lettori a partire dai 13 anni dall’esperto di fama mondiale Oronzo Cilli, membro della Tolkien Society inglese che, per Vallardi, firma “Guida completa al mondo di Tolkien”, corposo volume dedicato alle affascinanti creature dell’universo creato dallo scrittore inglese. Dalla barba di Gandalf alle lingue elfiche, dai backstage dei capolavori cinematografici alle rovine di Moria, dalla lentezza di Barbalbero alle mura di Gondor, dai luoghi più significativi per lo scrittore alle collezioni che raccolgono memorabilia sull’universo fantasy, il libro illustra dettagli, segreti e intuizioni che si celano dietro le storie, i personaggi e le opere scaturite dal genio creativo di Tolkien.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui