Ci ha messo quasi un anno a partire in tour Elisa, dopo la pubblicazione, nel novembre 2019, del suo ultimo album “Diari aperti segreti svelati”, che è anche l’ultimo capitolo della trilogia di “Diari aperti”, partita nell’ottobre del 2018 con un disco certificato platino e proseguito con la pubblicazione solo in vinile e digitale dell’Ep “Secret diaries”.

E questa sera dalle 21 (porte aperte dalle 19.30) Elisa è all’Arena della Regina di Cattolica, concerto già sold out: non poteva essere altrimenti, i suoi fan aspettavano da tanto di rivederla suonare dal vivo. Il tour è partito da Caserta il 15 settembre: «Torniamo perché serve tornare”, aveva dichiarato la cantante, aggiungendo: «A me piace fare quello che serve, per la mia famiglia sulle ruote, i miei musicisti e la mia crew. Tutto il ricavato di questi nuovi concerti andrà interamente a tutta la mia crew, ai tecnici e ai miei musicisti, per sostenerli in questi mesi in cui nel nostro settore non è ancora avvenuta una vera ripresa, e non è prevista almeno fino alla primavera del 2021 o probabilmente oltre. La musica è cibo per l’anima. Vi aspettiamo come sempre e più di sempre e non vediamo l’ora».

Elisa Toffoli nasce il 19 dicembre 1977 a Trieste e cresce a Monfalcone. Durante la sua infanzia si interessa a varie forme d’arte: danza, pittura, scrittura di brevi racconti. Il suo talento trova la massima espressione nella musica e all’età di 11 anni inizia a scrivere i primi testi e le prime melodie. Alcuni anni dopo seguono le prime esibizioni con alcune band locali.

All’età di sedici anni incontra Caterina Caselli che decide di offrirle la possibilità di perfezionare l’inglese negli Stati Uniti. Il primo lavoro di Elisa sotto l’etichetta Sugar Music della Caselli viene pubblicato nel 1997 ed è l’album “Pipes & flowers”. Il disco, interamente cantato in lingua inglese, riceve diversi premi: dal prestigioso “Premio Tenco” – come migliore opera prima – al Premio Italiano della Musica. Qualche mese dopo Eros Ramazzotti la sceglie per aprire il suo tour in Germania, Francia, Belgio, Olanda, Austria e Svizzera.

Nel 2000 pubblica il secondo album, “Asile’s world” (“Asile” è Elisa scritto al contrario). Nel 2001 con il brano “Luce (Tramonti a nord est)” vince il Festival di Sanremo. Nello stesso anno esce il terzo album, “Then comes the sun” e si aggiudica il premio come miglior artista italiana agli Mtv Europe Music Awards. Nel 2003 viene pubblicato il quarto album “Lotus”, di cui Elisa è produttrice sotto la supervisione di Pasquale Minieri. Dopo un lungo tour di oltre 40 date e più di 300mila copie vendute, Elisa vola negli Usa per lavorare con il produttore Glen Ballard. Tale sodalizio si evolve nella produzione di un album, il quinto, “Pearl days”, che esce nel 2004.

Nel 2006 grandi collaborazioni con Tina Turner e Luciano Ligabue. E quindi il greatest hits “Soundtrack ’96-’06”, pubblicato per celebrare i primi dieci anni di carriera della cantante. Il sesto album di Elisa, “Heart”, da lei prodotto assieme al compagno e chitarrista Andrea Rigonat, viene pubblicato nel novembre 2009. Il settimo album, “Ivy”, esce a novembre 2010. Nel 2013 segue l’album di inediti “L’anima vola”, il primo composto da brani interamente scritti in italiano.

Nel 2015 e nel 2016 ricopre il ruolo di direttore artistico del programma televisivo “Amici” e il 25 marzo 2016 esce il suo nono album di inediti “On”. Nel 2017 Elisa celebra 20 anni di straordinaria carriera. E a fine 2018 viene pubblicato “Diari aperti”, decimo album in studio di Elisa, che diventa ambasciatrice di Save The Children.

Siamo arrivati alla fine del 2019 quando esce l’ultimo album che l’artista porta adesso in concerto, non avendo potuto promuoverlo prima, causa pandemia. Tra duetti, rivisitazioni e inediti, un altro grande successo. E adesso il primo tour in cui non sono solo i suoi musicisti a suonare per lei, ma lei a cantare per loro.

Pulp Concerti: 329 0058054

Argomenti:

cattolica

elisa

musica

Salvatore Barbieri
About the Author

Giornalista professionista dal 1988. Ha lavorato al Messaggero, alla Gazzetta di Pesaro, alla Gazzetta delle Dolomiti e ha collaborato con Ansa, Aga, Specchio, La Stampa, America Oggi. Attualmente è vice caposervizio della redazione Cultura & Spettacoli del Corriere Romagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *