Elezioni Regionali in Emilia Romagna, sono 55.053 gli imolesi chiamati alle urne

IMOLA. Domenica in Emilia Romagna sono chiamati alle urne 3,5 milioni di elettori. Potranno scegliere fra 7 candidati alla presidenza della Giunta della Regione, sostenuti da 17 liste (ovvero 6 in più rispetto al 2014). Moltissimi più della passata tornata sono i candidati che si contendono i 50 posti nell’assemblea legislativa di via Aldo Moro, sono infatti 739 candidati, contro i 507 del 2014. Il 51% di loro sono uomini, l’età media è di 46,9 anni e per oltre la metà di loro si tratta della prima sfida elettorale affrontata.

Elettori a Imola

A Imola gli elettori chiamati alle urne sono 55.053, di cui 26.542 maschi e 28.511 femmine. I 18enni che voteranno per la prima volta (rispetto alle Europee del 26 maggio 2019) sono 186 maschi e 197 femmine. Si vota solo domenica dalle7 alle 23. Le sezioni imolesi sono 62 (all’interno di queste 62 ci sono anche i tre seggi speciali posti nella Casa di Riposo di Via Venturini; all’Ospedale di Montecatone e all’Ospedale nuovo). I presidenti di sezione sono 65 (62 più i 3 per i seggi speciali), 62 i Segretari, 254 gli scrutatori, di cui 248 nei 62 seggi ordinari e 2 per ogni nei seggio speciale.

I simboli

Sono stati presentati 17 simboli, ma non tutti sono presenti nelle 9 circoscrizioni: Giovani per l’ambiente non c’è a Reggio Emilia, Popolo della Famiglia non si presenta a Bologna, Ferrara, Piacenza, il Movimento 3V manca a Reggio Emilia, il Partito Comunista non c’è a Ferrara, Piacenza, Ravenna, Potere al Popolo! non si presenta a Ferrara, Piacenza, Reggio-Emilia e Rimini. Va ricordato che in ogni caso è possibile votare il candidato presidente, che sarà sempre presente sulla scheda elettorale, anche se la lista a sostegno non è stata presentata.

I candidati consigliere

Complessivamente sono 788 i candidati, anche se quelli effettivi scendono a 739 per effetto delle pluricandidature: 33 candidati si sono presentati in più circoscrizioni. Dei 739 candidati, il 49,1% è composto da donne, 50,9% uomini. L’età media è di 46,9 anni (46,1 anni per le donne e 47,7 per gli uomini). Sono 8 i candidati diciottenni e 2 i candidati che hanno oltre 80 anni. Il 63,5% dei candidati è nato nella stessa circoscrizione in cui si presenta; il 13,1% in un’altra circoscrizione (provincia) dell’Emilia-Romagna. Il 6,2% proviene da una regione del nord Italia, il 4,1% del centro Italia, il 10,8% del sud Italia e il 2,3% di essi è nato all’estero.

Nelle circoscrizioni

Nelle circoscrizioni di Piacenza e di Ferrara è candidato il 50% di uomini e il 50% di donne. Le donne superano gli uomini nelle circoscrizioni di Forlì-Cesena (59%) e di Modena (51,1%), mentre sono meno presenti nelle circoscrizioni di Parma (42,9%) e Rimini (46,8%). L’età media è più alta nella circoscrizione di Piacenza (48,3 anni) e più bassa nella circoscrizione di Forlì-Cesena (43,1 anni). Le circoscrizioni con più candidati nati nel territorio sono Ravenna (70,3%) e Modena (70,2%). La circoscrizione con più candidati provenienti dalle altre province dell’Emilia-Romagna è Rimini con il 24,2%. I nati all’estero sono il 4,1% nella circoscrizione di Bologna, non ce ne sono nelle circoscrizioni di Piacenza e Ravenna. I candidati senza alcuna esperienza politica sono di più nelle circoscrizioni di Rimini (69,4%) e di Bologna (64,5%). I candidati che hanno maggiori esperienze nelle amministrazioni si presentano nelle circoscrizioni di Reggio-Emilia (37,3%), Modena e Parma (entrambe 35,7%), hanno o hanno avuto incarichi in regione l’8,9% dei candidati di Piacenza e il 7,2% dei candidati di Reggio-Emilia.

Le liste

Nella lista Bonaccini Presidente sono candidati metà uomini e metà donne. Le donne superano gli uomini nelle liste di Popolo della Famiglia (54,8%), l’Altra Emilia-Romagna (53,3%) e +Europa (52%), mentre sono meno presenti liste di Partito Comunista (43,3%) e Emilia-Romagna Coraggiosa (44,9%). Più giovani i candidati delle liste Giovani per l’Ambiente (età media 22,3 anni), Volt (33,5 anni), Partito comunista (37,3 anni) e Potere al popolo! (40,1 anni). Le liste con l’età media più alta sono Forza Italia (53,7 anni), Borgonzoni Presidente (53,3 anni) e Fratelli d’Italia (52,2 anni). La Lista con più candidati nati nella circoscrizione in cui si candidano è la Lega (80,4%) mentre la lista con più candidati nati comunque in Emilia-Romagna è Europa Verde (22,2%). La lista con più candidati nati all’estero è Emilia-Romagna Coraggiosa (8,2%), la lista con più candidati provenienti dal nord Italia è +Europa (10%), dal centro Italia è l’Altra Emilia-Romagna (11,1%) e dal sud Italia è Potere al popolo! (21,4%).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui