Il passaggio di testimone a Cervia tra Luca Coffari e Massimo Medri nel maggio 2019

CERVIA. Il dopo elezioni a Cervia lascia attoniti gli avversari di Massimo Medri, che forse speravano di andare al ballottaggio.

Gli sconfitti
Il più loquace è il rappresentante di E’ sinistra unita Gianluca Gattamorta che, nonostante la pesante sconfitta, non rinuncia a rivendicare alcuni punti del suo programma elettorale. «Spero che siano riviste le liberalizzazioni concesse sulla ristorazione in spiaggia – attacca infatti -, in quanto hanno causato grossi problemi a tante attività, fra cui negozi e ristoranti. Spero anche che gli impegni e le promesse siano mantenuti. Noi, in quanto forza politica di opposizione, cercheremo di fare la nostra parte nell’interesse di tutti i cittadini».

Coffari, pioggia di preferenze
Il sindaco uscente Luca Coffari, intanto, esulta dall’alto delle sue 811 preferenze – vero e proprio record -, e ringrazia i suoi elettori. «Abbiamo ribaltato il risultato nazionale – sottolinea -, segno che le persone, la buona amministrazione, una grande squadra e i progetti fanno la differenza. E’ un grande risultato di Massimo Medri, al quale sono felice di affidare la guida della città». Dopo Coffari, nel Pd è giunto Gianni Grandu – sconfitto alle Primarie da Medri -, con 454 preferenze. Fra i più votati anche Gabriele Armuzzi di Cervia domani – Pri che, con i suoi 237 consensi, pone le premesse – sindaco permettendo – per la riconferma a vicesindaco. Michele Fiumi di Progetto Cervia ottiene invece 117 voti, mentre la sua lista civica non prende il consigliere.

Medri sindaco di tutti
Intanto il neo sindaco, per la terza volta sulla poltrona di primo cittadino, lancia segnali di distensione: «Sarò il sindaco di tutti – annuncia infatti -, perché occorre garantire una visione della città ampia e plurale, non solo vedere con i propri occhi. Sono qui per ascoltare i consigli dei cittadini, visto che hanno creduto in me, e questo mi rende orgoglioso. Ma sono anche consapevole della grande responsabilità affidatami». E proprio ieri è avvenuto il passaggio di consegne fra il sindaco uscente Luca Coffari e il neo sindaco Massimo Medri, nella sede del Municipio. Il nuovo Consiglio comunale vede la coalizione vincente di centrosinistra con 8 consiglieri targati Pd, uno ciascuno a Cervia domani – Pri e Cervia ti amo. Le opposizioni saranno invece rappresentate dalla Lega (5 consiglieri) e dal M5S (un consigliere).

Argomenti:

cervia

consegne

elezioni

luca coffari

massimo medri

passaggio

sindaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *