Elezioni Imaie, Sangiorgi del Mei si candida con Piotta

 Giordano Sangiorgi, patron del MEI, è capolista insieme al rapper Piotta, de “La Squadra per la Musica”  per le prossime elezioni del  Nuovo Imaie del 22, 23 e 24 maggio: il progetto nato per valorizzare gli artisti, gli interpreti e gli esecutori indipendenti ed emergenti all’interno del Nuovo IMAIE, l’istituto nazionale che si occupa della tutela dei diritti connessi dovuti allo sfruttamento di opere audiovisive e musicali. Nella stessa lista sono candidati ​Moreno “Il Biondo”, Lino Patruno, Pasquale Catalano, Francesco “Fry” Moneti e tanti altri.

Giordano Sangiorgi, storico musicista rock punk negli Anni Ottanta e Novanta, con un certo successo con la band dei Nuovi Turchi dove realizzo’ anche alcune hit grazie alla collaborazione con la penna dello scrittore Carlo Lucarelli, e’ uno dei principali esponenti della scena indipendente italiana, dopo avere fatto nascere le prime battle ban rock in Italia come Faenza Rock e sempre a Faenza il primo e storico e unico Meeting delle Etichette Indipendenti giunto a festeggiare le 25 candeline l’anno scorso. Ha fondato diversi coordinamenti e movimenti musicali di artisti, festival e produttori come l’Associazione Italiana Artisti ed e’ coordinatore di StaGe! – Musica e Spettacolo dal Vivo Indipendente in Italia con oltre settanta associazioni nazionali aderenti e Portavoce di Indies, il coordinamento  e casa comune degli indipendenti di AIA, AudioCoop, Rete dei Festival, It Folk, Esibirsi, Music Day e tante altre realta’ indipendenti nazionali.

“Stiamo attraversando un momento storico  profondamente segnato dalla crisi del settore legata causata dall’emergenza covid, “ dichiara Giordano Sangiorgi, al lavoro per l’organizzazione del MEI 2021 che tornera’ a Faenza per la sua ventiseiesima edizione in cui la tutela e la salvaguardia dei diritti di chi fa musica assumono una valenza fondamentale.  Concorrere a creare La  Squadra per la Musica, una formazione che raccoglie tante anime e sensibilità del panorama, significa riuscire finalmente a far sentire la voce diretta in tali istituti degli indipendenti e degli emergenti del nostro paese e della nostra regione e dei tanti professionisti del settore, portando a livello nazionale le reali esigenze della categoria. Credo, infatti, che come faccio da 25 anni con successo proseguire a  farsi portavoce delle istanze  degli artisti piu’ fragili e piu’ deboli ma piu innovativi e anche di quelli del territorio coinvolgendo i tanti che, fino ad ora, non hanno avuto la possibilità di essere rappresentati fornendo loro assistenza, consulenza e strumenti informativi sia elemento essenziale per la ripartenza del settore”.

Tra le proposte presentate da “La Squadra per la musica”, quelle di intavolare un dialogo con i giganti del web, attivare nuovi strumenti di tutela per gli iscritti, dare sostegno alla formazione e all’aggiornamento di artisti, interpreti ed esecutori. Un altro punto importante riguarda poi i festival e i contest per produrre e valorizzare la musica che nasce sul territorio e la sua filiera artistica e professionale. “Per i talenti emergenti – continua – diventa sempre più difficile guadagnarsi uno spazio all’interno del mercato odierno. L’impegno che cercherò di portare avanti personalmente, all’interno del Nuovo IMAIE, sarà anche quello di creare occasioni di formazione e di confronto e dare sostegno, tramite fondi e bandi dedicati, a tutti quegli autorevoli festival e contest che hanno come primario intento la valorizzazione dei giovani talenti, delle identità e delle tradizioni locali. Inoltre, faro’ in modo che la Legge regionale di settore dell’Emilia Romagna a sostegno delle produzioni artistiche sul territorio sia presente in ogni regione come mirabile esempio di sostegno al territorio e alla sua filiera artistica e produttiva: la musica può e deve essere considerata un’opportunità culturale e occupazionale attorno a cui costruire un sistema di relazioni con le altre realtà italiane ed internazionali”.  

Fonte: www.meiweb.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui