Elezioni, come si vota per Camera e Senato: domande e risposte

Quando e come si vota? È possibile fare voto disgiunto? Cosa cambia rispetto alle ultime votazioni? Ecco una piccola guida per rispondere a queste e a tutte le altre domande riguardanti le elezioni politiche di domani.

Quando posso votare?

I seggi elettorali sono aperti soltanto domani, domenica 25 settembre, dalle ore 7 alle ore 23. Subito dopo le 23 si apriranno le operazioni di scrutinio: prima le schede per il Senato e a seguire quelle per la Camera.

Chi può votare?

Possono votare tutti i cittadini italiani maggiorenni. Per la prima volta, anche i ragazzi tra i 18 e i 25 anni potranno votare anche per il Senato. A tutti gli elettori verranno quindi consegnate due schede.

Come si vota?

L’elettore, per ognuna delle due schede, può decidere di votare un solo candidato al seggio uninominale, una sola lista oppure un solo candidato all’uninominale e una lista che lo sostiene. Per votare il solo candidato all’uninominale, è necessario tracciare una “x” sul riguardo contente il nome; in questo primo caso, il voto verrà assegnato al candidato e poi ripartito in modo proporzionale a tutte le liste che lo sostengono. Se invece si decide di votare una lista, si dovrà tracciare una croce sul simbolo della lista desiderata; in questo caso, il voto andrà alla lista che si è scelto di votare e al candidato al collegio uninominale che la lista sostiene; nel terzo caso, bisogna invece mettere una croce sia sul simbolo della lista che si vuole votare, sia sul rettangolo che contiene il nome del candidato al collegio uninominale.

Posso fare voto disgiunto, votando un candidato uninominale di uno schieramento e una lista di un altro?

No. Per le elezioni di domani, non è possibile il voto disgiunto. Se si decide di votare sia una lista, sia un candidato dell’uninominale si deve scegliere una lista e un candidato che siano collegati. Se si votano una lista e un candidato che appartengono a coalizioni o schieramenti diversi, la scheda viene annullata.

Posso dare il mio voto a due liste della stessa coalizione?

No. Non si può votare più di una lista. Anche se le liste appartengono alla stessa coalizione, il voto con due “x” sui simboli di lista viene annullato. È possibile votare una sola lista e il candidato al seggio uninominale sostenuto da quella lista.

Posso esprimere delle preferenze?

No. L’elettore non può esprimere preferenze. Non si deve quindi mettere una “x” vicino ai nomi dei candidati della lista. Non si deve neppure scrivere la propria preferenza: in questo caso la scheda è riconoscibile e viene quindi annullata.

Cosa devo portare con me al seggio?

Come per le altre votazioni, l’elettore deve presentarsi al seggio con la scheda elettorale e un documento di identità in corso di validità. Attenzione: la scheda deve avere almeno un riquadro libero per poter apporre il timbro della votazione. La tessera sanitaria che contiene il codice fiscale non è un documento di identità valido per votare.

Cosa mi verrà consegnato al seggio?

Agli elettori verranno date due schede: una gialla per il Senato e una rosa per la Camera. Insieme alle schede verrà consegnata la matita copiativa per votare.

All’uscita, dove devo mettere le schede?

Le schede non devono essere messe nelle urne dagli elettori. Entrambe le schede vanno riconsegnate al presidente di seggio per il controllo e la rimozione del tagliando antifrode. Una volta che viene rimosso il tagliando, le schede vengono riposte ognuna nella propria urna: in quella gialla la scheda del Senato e in quella rosa la scheda della Camera.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui