Elezioni. Assemblea Pd sospesa, si cerca nuova mediazione

A Rimini c’è un ennesimo pit stop, nel Pd, sulla questione del candidato sindaco per la prossima tornata amministrativa. L’assemblea comunale dei dem, che oggi avrebbe dovuto trovare la quadra dopo mesi di stallo sui candidati, è stata sospesa “per fare un ulteriore tentativo di mediazione al fine di non creare spaccature e lacerazioni”, spiegano i segretari Alberto Vanni Lazzari, Filippo Sacchetti e Paolo Calvano. La sospensione è stata proposta dal responsabile nazionale enti locali, Francesco Boccia, che ha partecipato da remoto collegato alla seduta, d’accordo con i segretari locali. Un nuovo tentativo, dunque, per “individuare una posizione unitaria del Pd, senza ricorrere alle primarie, e mediante quello che Boccia stesso ha definito un patto 21-26 per il futuro della città di Rimini”. Sulla proposta l’assemblea ha condiviso con 67 voti favorevoli e tre contrari l’aggiornamento della seduta, che sarà mercoledì sera. A oggi, per il Pd sono dunque ancora in campo sia l’assessore comunale Jamil Sadegholvaad che la presidente dell’Assemblea legislativa, Emma Petitti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui