Editoria, Faenza Group si espande e apre sede a New York

Editoria, Faenza Group si espande e apre sede a New York
Claudio Rossi in azienda

FAENZA. Sbarca a New York “Faenza Group”, azienda faentina con sede in via Vittime Civili di guerra, da oltre 40 anni ai vertici internazionali nella progettazione e stampa di libri, cataloghi, magazine e packaging di design e di lusso. Da pochi giorni ha infatti inaugurato la prima sede statunitense, l’ottava del Gruppo dopo quelle di Faenza, Milano e Carpi, dei tre uffici commerciali in Italia e in Europa e della sede operativa di Parigi. «L’obiettivo – afferma il ceo, Claudio Rossi – è di incrementare l’export e le partnership con i clienti statunitensi. Il mercato d’oltreoceano è competitivo dal punto di vista delle competenze, anche in termini di prodotto, ma il Made in Italy che portiamo noi è un prodotto di altissima qualità, grazie all’artigianalità che mettiamo nella finitura e nella ricerca delle soluzioni innovative».

E probabilmente New York non sarà un punto di arrivo, ma di partenza, la prima di altre future sedi nel continente americano. «Si tratta di un mercato enorme: la nostra idea è di seguire un certo tipo di target, quello dei coffe table book di alta gamma e dei cataloghi di moda e lifestyle, per cui un ufficio al momento è sufficiente. Poi quando avremo capito come vanno gli affari, non escludiamo di aprire altre sedi in altre location». L’insegna di Faenza Group ha trovato spazio in una posizione prestigiosa, al numero 521 West della 26th Street accanto a una galleria d’arte e a due passi dall’Empire State Building. «L’apertura – continua Rossi – è frutto di un processo di collaborazione tra la nostra azienda e il mercato statunitense, iniziato nei primi anni del 2000 e intensificatosi in questo ultimo periodo».

Negli ultimi 12 mesi proprio negli Usa, Faenza Group, ha stampato il libro fotografico del New York Police Department e per Christie’s ha progettato e realizzato My Time, un volume diventato una vera e propria opera d’arte. Questa estate inoltre l’azienda faentina è stata scelta da Michael Stipe, ex frontman e leader dei Rem per stampare il suo ultimo libro fotografico in offset H-UV, il top della tecnologia presente sul mercato in grado di fornire una straordinaria resa dei colori e una qualità di stampa su carte pregiate mai vista prima. Nella sede newyorkese lavoreranno inizialmente due designer e un dirigente commerciale «reclutati negli Stati Uniti – precisa Rossi –: la mission dell’ufficio è di individuare nuovi clienti e accompagnarli nelle loro scelte presentando loro novità e potenzialità delle nostre tecnologie. Ci presentiamo come una galleria off-line del Made in Italy con idee, progetti e prodotti di comunicazione stampata d’avanguardia per i nostri clienti di tutto il mondo».

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *