Eccidio a Tavolicci: tre inaugurazioni per rircordare le 64 vittime

La commemorazione delle 64 vittime civili, in gran parte donne e bambini, uccise dai nazifascisti il 22 luglio 1944, è stata programmata per il fine settimana che va dal 15 al 17 luglio, e in particolare per la domenica 17. Quest’anno vi parteciperà il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e nell’occasione verranno inaugurati il restaurato sacrario delle vittime, l’adiacente piazzale 22 luglio 1944 e il restauro della casa-museo. Nel fine settimana si ricorderanno invece le vittime del Carnaio, al tempietto lungo la strada che da San Piero in Bagno porta a Santa Sofia: furono uccise dai tedeschi, per rappresaglia, il 25 di quel tragico luglio 1944. Le commemorazioni sono promosse da Coordinamento Provinciale Luoghi della Memoria, Comune di Verghereto, Comune di Bagno di Romagna e Provincia, in collaborazione con Istituto Storico della Resistenza, Centro per la Pace di Cesena, Anpi provinciale, Coordinamento Provinciale Libera, Deina, Amici della casa di Tavolicci.

A Tavolicci, dalla giornata di venerdì 15, comincerà un campeggio con attività a cura del Centro Pace di Cesena. Sabato 16, alle 17.45, la compagnia “Theatro” di Cesena presenterà per “Altrove-Teatro dal vero” l’evento “L’eccidio”, una lettura drammatica a sei voci di Kristian Fabbri. Domenica 17 è previsto il ritrovo dei partecipanti alle 10, davanti all’ex ristorante di Tavolicci, per poi salire in corteo per l’inaugurazione del restaurato sacrario delle vittime, dove verrà collocata in modo permanente una mostra di disegni di Tinin Mantegazza, intitolata “Tavolicci una storia terribile”. A seguire, si terrà a battesimo anche l’adiacente piazzale 22 luglio 1944 e alle 11.15 ci sarà una terza inaugurazione: quella del restauro della casa-museo. Sono stati annunciati saluti ed interventi del sindaco di Verghereto, Enrico Salvi, della presidente dell’Istituto Storico della Resistenza, Ines Briganti, del presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Enzo Lattuca, e del presidente della Regione Stefano Bonaccini. Alle 12.30 si potrà pranzare nell’aia, con prenotazione obbligatoria e contributo di 10 euro (per informazioni e prenotazioni, 0543-2899, 340-3206245, 340-9716539 o istorecofo@gmail.com). Alle 15 verrà presentato il volume di Sandra Bellini “Iris Versari. Una biografia partigiana”, con Miro Gori, Ines Briganti e l’autrice. Nella giornata in cui avvenne l’eccidio, il 22 luglio, alle 18.30 verrà celebrata una messa in ricordo delle vittime della strage di Tavolicci presso il sacrario ad esse dedicato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui