Eccellenza e Promozione cominceranno l’11 ottobre. Così si sono espresse le tante società intervenute alla riunione del Comitato Regionale. Grazie ad una politica volta a tutelare al massimo i suoi club, bloccando le retrocessioni della scorsa stagione sportiva, il Crer non ha pagato alcuno scotto al momento delle iscrizioni ai campionati. Tre gli obiettivi da perseguire: diminuire il numero delle trasferte e le distanze; prevedere l’inizio dei campionati in periodi diversi da quelli del passato; predisporre “finestre” nel calendario e di conseguenza la possibilità di fermarsi in caso di recrudescenza del Covid-19. Da qui la decisione di suddividere le società di Eccellenza in 3 gironi da 14 squadre ciascuno, con 5 retrocessioni in ogni raggruppamento. Stabiliti 6 gironi da 14 compagini ognuno in Promozione, tutti composti seguendo il criterio della viciniorietà. Confermata la Coppa di Promozione (assieme a quella di Eccellenza, obbligatoria), bocciati invece i playout sia in Eccellenza, sia in Promozione. I gironi definitivi saranno comunicati mercoledì 2 settembre, dopo il Consiglio Federale del 31 agosto. Centrale la discussione sul protocollo da seguire per la ripartenza dell’attività. Un documento che, è giusto precisare, non è stato redatto né dalla Lnd, né tantomeno dal Crer, bensì dalla Figc, una volta sentito il Comitato Tecnico Scientifico. L’ultima versione elaborata è ancora di difficile applicazione per molte società dilettantistiche, diventando quasi inapplicabile nei Settori Giovanili. Per meglio comprendere le normative previste, il Comitato Regionale si avvarrà della competenza del Responsabile per la Sicurezza Gianfilippo Rossi, con il quale realizzerà un vademecum esplicativo delle procedure da osservare. Quindi il Crer stenderà una memoria, alla quale contribuiranno altri Comitati Regionali, da sottoporre all’attenzione del Presidente della Lnd Cosimo Sibilia, affinché possa farsene portavoce presso la Figc.

Argomenti:

Eccellenza

promozione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *