BAGNO DI ROMAGNA. Tra i lavori di adeguamento in corso lungo tutta la E45 vi è anche la sistemazione e il rifacimento dei cordoli laterali, soprattutto nei viadotti, per il sostegno di barriere protettive più forti e resistenti, secondo i criteri dettati da regolamenti europei. Anche nel tratto di E45 tra Bagno di Romagna e Verghereto si stanno realizzando questi interventi, insieme a più generici lavori di manutenzione.
Ma alcuni cittadini, con foto, hanno manifestato la loro preoccupazione per lavori che non sembrano fatti “a regola d’arte”, ma che denoterebbero incuria e gravi mancanze. Con alcune foto realizzate sulla parte inferiore di un viadotto, in corrispondenza della carreggiata direzione sud (verso Roma), si nota come permanga in “bella vista” l’armatura in ferro del calcestruzzo su cui poggia la carreggiata, rimanendo così esposta a fenomeni di più accentuata corrosione.
Tutto è pubblicato sulla pagina Facebook Vergogna E45. Chi ha fotografato chiede di sapere se tutto ciò può essere considerato normale. Al che un tecnico risponde che l’accaduto è «gravissimo» e commenta le foto indicando una parte della superficie dove una sistemazione è avvenuta recentemente «probabilmente in concomitanza con il rifacimento del cordolo porta barriera» e una adiacente parte con ben visibile l’armatura in ferro del cemento che denoterebbe invece «una grave negligenza. Il ripristino – continua il commento – poteva essere eseguito con poca spesa insieme al getto precedente». E infine si consiglia all’autore delle foto di farne avere copia all’Anas e al sindaco del Comune interessato, Bagno di Romagna o Verghereto.

Argomenti:

e45

incuria

viadotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *