RIMINI. A 96 anni è morto a Roma Sergio Zavoli. Maestro di giornalismo e di televisione, grande intellettuale, senatore della Repubblica, era nato a Ravenna il 21 settembre del 1923 e poi cresciuto a Rimini. Dall’immediato dopoguerra inizia a lavorare con la Rai. Il suo nome è legato a pagine indimenticabili di giornalismo come il programma tv “Il processo alla tappa” che dal 1962 è diventato un punto di riferimento per il Giro d’Italia di ciclismo, oppure La notte della Repubblica, sul periodo nero italiano degli anni di piombo. Tra il 1980 e il 1986 ricopre il ruolo di presidente della Rai. Dal 2001 al 2018 è senatore della Repubblica prima con i Ds, poi con Ulivo e Pd. Innumerevoli riconoscimenti e premi a lui assegnati durante la sua lunga carriera. Tra questi i titoli di commendatore, grande ufficiale e cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Nel 1981 pubblica il libro “Socialista di Dio” che vince il premio Bancarella. Nel 2007 l’Università di Roma Tor Vergata gli conferisce la la laurea honoris causa in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo.

Argomenti:

morto

ravenna

rimini

sergio zavoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *