RIMINI. È un inno all’amicizia il nuovo singolo del Duo Bucolico, dal titolo “Palla di gas”, disponibile sulle piattaforme digitali da qualche giorno. È un brano dedicato a un amico che purtroppo non c’è più, vittima del Covid-19: Mirko Bertuccioli, fondatore del duo Camillas.
Daniele Maggioli, metà del Duo Bucolico, insieme ad Antonio Ramberti, ci racconta come è nato il brano: «È figlio del lockdown, perché passavo lunghi pomeriggi in cortile con la chitarra in mano, e il pensiero andava inevitabilmente a Mirko che era ricoverato in ospedale; così, senza quasi volerlo, mi è nata tra le dita la canzone. Non è una cosa triste, perché in quel periodo non era possibile visitare Mirko in ospedale, e io non volevo nemmeno sapere più di tanto come fossero le sue condizioni; semplicemente pensavo a lui e alla sua leggerezza, e mi è venuta “Palla di gas”».
Il titolo, anche per il fatto che i Camillas hanno inciso molti brani ironici al limite del demenziale, e anche voi in passato, potrebbe far pensare ad un brano in questa linea, invece si tratta di una poesia pop leggera e melodica.
«Il titolo si riferisce in realtà a come pensavo Mirko in quei giorni: un pensiero leggero, sospeso, impalpabile, che mi serviva a comunicare con lui anche se non potevo farlo davvero: come un walkie-talkie di sogni».
Ha avuto la possibilità di farla sentire a Mirko?
«No, ma ero in costante contatto con l’altro Camillas: Vittorio, e con lui programmavamo di cantarla e ballarla tutti insieme a emergenza virus terminata».
Farete qualcosa insieme con Vittorio in futuro?
«Così come abbiamo fatto in passato con entrambi i Camillas, e programmavamo di fare in futuro, sicuramente ci sarà l’occasione, una volta ripresa la vita e l’attività artistica normale, di stare insieme su un palco, e non sarà una cosa triste».
La pubblicazione di questo brano arriva a un anno dall’uscita del vostro album più recente “Random”: è il primo passo di un nuovo disco?
«“Palla di gas” esce solo come singolo digitale, e non è prevista per il momento l’uscita di altro materiale. Con Antonio ci eravamo detti di fare comunque qualcosa di nuovo questa primavera, ma non immaginavamo tutto quel che è successo col virus. Per il momento non abbiamo altri programmi».
Info www.duobucolico.com

Argomenti:

daniele maggioli

duo bucolico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *