Droga e armi: sigilli a un hotel di San Mauro Mare

Nei giorni scorsi, il Questore di Forlì-Cesena, Lucio Aprile, ha disposto la chiusura dell’Hotel Pascoli di San Mauro a Mare in Via Marina 62, con provvedimento di sospensione della licenza che regolamenta lo svolgimento dell’attività di ristorante-albergo.

Il provvedimento di sospensione, della durata di 10 giorni, e stato notificato al gestore, amministratore unico di una società con sede a Potenza.

La sospensione è stata adottata per ragioni di urgenza, in seguito all’attività di polizia giudiziaria svolta dalla locale Squadra Mobile, la notte tra il 20 e 21 ottobre.

Nel corso dei controlli svolti presso l’Hotel Pascoli, culminati con l’arresto in flagranza di un cittadino di nazionalità albanese, irregolare sul territorio nazionale, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, si è accertato che anche il gestore della struttura era in possesso di sostanza stupefacente, circostanza per la quale è stato sanzionato e segnalato alla Prefettura competente.

Il medesimo gestore era già stato denunciato per il reato di truffa, nel mese di settembre, per mancata erogazione della prestazione alberghiera e, lo scorso 13 agosto, per detenzione abusiva di armi e munizioni, rinvenute all’intero di un ufficio dell’Hotel Baltic, struttura ricettiva immediatamente attigua all’Hotel Pascoli, nella sua diretta disponibilità. In considerazione degli elementi raccolti, tenuto anche conto che alcuni avventori presenti all’atto del controllo della Squadra Mobile sono pregiudicati e gravati da precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio, il pubblico esercizio è stato ritenuto “base logistica” per l’approvvigionamento di stupefacenti nel territorio del comune di San Mauro Pascoli. Da qui, il provvedimento di sospensione della licenza e la conseguente chiusura dell’Hotel.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui