IMOLA. Nello chalet affacciato sulle rive del torrente Sillaro non c’erano solo attrezzatura per la pesca sportiva ma anche droga. E’ quanto scoperto dai carabinieri di Dozza che hanno trovato in un sacco per la pastura dei pesci quasi un chilo di marijuana e in una cassetta da pesca una pistola da guerra di fabbricazione tedesca, calibro 7,65 pulita e lubrificata con un caricatore dotato di 5 proiettili e la matricola abrasa. Arrestato per detenzione ai fini di spaccio e possesso di armi da guerra il gestore della struttura, un 46enne originario di Roma residente a Imola.

Argomenti:

arresto

droga

imola

pistola

torrente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *