Dozza, torna Fantastika e ospita l’erede di Tolkien

Per gli appassionati del genere sarà un’edizione da non perdere. Fantastika, la biennale dozzese dedicata all’illustrazione fantasy torna il prossimo 17 e 18 settembre, e per cominciare porta nel borgo sede del Centro studi Tolkieniani italiano un’autorità in materia: Tom Shippey, professore inglese e scrittore che ha ereditato la cattedra di Tolkien ad Oxford. Lo stesso che è stato anche consulente del regista Peter Jackson per la trilogia dell’Anello, nonché per la serie-kolossal che Amazon lancerà proprio a inizio settembre. È stato chiamato a Dozza dal Centro studi e dal direttore artistico Ivan Cavini, come relatore di alcune conferenze sull’immaginario fantasy e il mito del tesoro in questa edizione intitolata appunto “Il tesoro del drago”.

Il drago si risveglia

Il sonno del drago che dal 2016 abita il torrione della Rocca, nato da una idea dello stesso illustratore e scenografo Ivan Cavini, è stato prolungato dalla pandemia. Ma il prossimo risveglio per cui stanno già fervendo i preparativi promette … scintille. Nella stessa Rocca sarà allestita la mostra “Anima e spirito” con le sculture di Carlo Zoli, e nel resto dell’abitato gli illustratori si esibiranno in performance live e workshop artistici. Mentre le strade dozzesi si riempiranno di giocatori di ruolo, artigiani e banchetti di hobbisti. Gli eventi principali saranno concentrati nelle giornate del 17 e 18 settembre poi, nei giorni a seguire, le ali del drago copriranno anche altre realtà circondariali come Medicina e Castel Guelfo di Bologna coinvolte in attività a carattere ambientale e creativo.

Centro studi Tolkieniani

Il fulcro di numerose attività culturali, approfondimenti, esposizioni e seminari sarà poi il Centro studi, un unicum in Italia, nato nel 2017. In prossimità del voltone che permette l’accesso al borgo medievale, sulla sinistra, c’è la porta dietro cui si anima l’attività dell’Associazione italiana studi tolkieniani. «All’interno si trovano pezzi di allestimenti e scenografie ispirate ovviamente all’opera di Tolkien, libri di letteratura anglosassone antica ai quali lo stesso si ispirava, illustrazioni, saggistica realizzata dalla stessa associazione e da altre case editrici – spiega Ivan Cavini –. Col tempo si sta arricchendo una biblioteca che è già meta per studiosi e ricercatori su questi temi. Arrivano persone da tutto il mondo durante tutto l’anno, accademici, videomaker, studiosi. L’ultimo gruppo, nei giorni scorsi, arrivava dalla Norvegia e ad accompagnarlo è stato il collettivo Wu Ming 4. Esistono due musei dedicati a Tolkien al mondo, uno è in Svizzera e uno è a Dozza. Teniamo costantemente rapporti con la Tolkien Society e con interlocutori in tutto il mondo». La stessa sede ospita anche gli appassionati che si ritrovano settimanalmente per sedersi a un tavolo e cimentarsi in giochi di ruolo, mentre la domenica mattina il centro stesso apre per le visite sia guidate che libere. L’associazione conta oggi un centinaio di iscritti.

La macchina organizzativa di Fantastika è partita. Fra chi ha confermato la sua presenza c’è Emanuele Vietina, direttore generale di Lucca Crea (società nata dalla fusione di Lucca Comics & Games e di Lucca Polo Fiere e Congressi, ndr) e un lungo elenco di artisti e di scrittori. Nel 2018, a seguito del grande successo ottenuto dall’iniziativa anche grazie alla comparsa del drago Fyrstan neel castello, FantastikA è diventata biennale espandendosi nell’intero borgo. Dopo la speciale ‘Virtual Edition’ del 2021, dovuta allo slittamento causato dalla pandemia, il drago Fyrstan si risveglierà di nuovo dal suo lungo letargo. La mascotte dell’evento, straordinaria creazione alta quasi 4 metri, lunga 9 e con un’apertura alare di 10 che riposa tutto l’anno nel torrione maggiore della fortezza dozzese, riaprirà gli occhi. Il programma completo della Biennale d’illustrazione FantastikA ‘Il Tesoro del drago’ è in corso di ultimazione e sarà ufficializzato verso la fine di questo mese. Si sa però già che è previsto un grande appuntamento di presentazione denominato FantastikA Night Talk in agenda per la serata del 16 settembre. Da non perdere, il giorno successivo al calare della notte nella piazza della Rocca, il ‘Risveglio del drago’ in collaborazione con lo Studio Ceramico Giusti, il Rione Rosso di Faenza e l’Ordine della Torre di Brisighella.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui