Dozza, sequestrati dai carabinieri 300 proiettili di guerra

I carabinieri di Dozza hanno perquisito ieri mattina la casa di un 43enne italiano. I controlli hanno portato al sequestro di ordigni bellici che l’uomo, appassionato di cimeli della Seconda guerra mondiale, deteneva abusivamente in casa. L’attività di ricerca dei militari è terminata con il rinvenimento di oltre trecento proiettili per armi corte e un proiettile di notevoli dimensioni che veniva utilizzato dai “Flak”, i cannoni delle Forze Armate tedesche (esercito e aviazione) destinati alla difesa contraerea. L’ingente quantitativo di materiale scoperto dai carabinieri di Dozza ha comportato l’intervento immediato del Nucleo Artificieri Antisabotaggio del Comando provinciale dei carabinieri di Bologna per la verifica delle munizioni rinvenute e la messa in sicurezza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui