Dove parcheggiare a Rimini: le novità dell’estate 2022

Il tema dei parcheggi in zona turistica sarà oggetto di importanti novità in vista dell’estate. A partire da un intervento che interesserà Piazza Marvelli che porterà alla realizzazione di circa 80 posti auto e una zona di posti moto e scooter, che si andrà ad aggiungere alle altre aree per sosta motorini previste nei nuovi tratti del lungomare. L’intervento partirà nelle prossime settimane e terminerà dopo Pasqua. L’annuncio è stato dato durante il consiglio comunale di ieri dall’assessora alla mobilità e all’urbanistica Roberta Frisoni in risposta a un’interrogazione presentata dal consigliere della Lega Andrea Pari che chiedeva informazioni sul sistema di parcheggio sul lungomare in vista della prossima stagione estiva.

Le novità in vista dell’estate

Per la prossima estate sono previste le seguenti novità:

Nella zona di piazza Marvelli verranno realizzati circa 80 parcheggi e un ampio spazio destinato alla sosta di moto e scooter. L’intervento prevede il rifacimento della segnaletica e altri interventi poco impattanti che partiranno a breve e saranno terminati dopo Pasqua.

L’amministrazione è poi al lavoro per sbloccare un’area privata di via Parisano per trovare la disponibilità di 45 posti auto. Il Comune sta dialogando con la proprietà, l’area di sosta potrebbe essere aperta a tutti o dedicata solamente alle attività ricettive.

Altra novità pronta per l’estate riguarda la messa a diposizione di circa 100 posti auto nella zona della ‘nuova questura’ da destinare agli hotel. Verrà infatti attrezzato un parcheggio attraverso un intervenire di recinzione, illuminazione e ripristino per mettere a disposizione degli hotel questa area di parcheggio in accordo con le strutture alberghiere che ne faranno richiesta, un po’ come avviene per il parcheggio Chiabrera che vede parcheggi in gran parte utilizzati dagli hotel.

Infine, il Comune è al lavoro per verificare la possibilità di allestire altre aree temporanee dedicate al Park and Ride, dove attivare politiche di interscambio con navette e servizi verso il mare.

Il tema della sosta è integrato al tema dell’accessibilità pubblica, da Pasqua come annunciato tornerà il servizio gratuito Shuttlemare, che collega la spiaggia di Rimini con la zona a monte della ferrovia. Comune di Rimini e Start Romagna sono al lavoro per la configurazione del servizio di trasporto a chiamata che sarà attivo già da Pasqua e per i successivi weekend, per poi partire stabilmente tutti i giorni e garantire il servizio durante tutto il periodo estivo. Lo scorso anno furono tantissime le persone che scelsero di spostarsi dalla città al mare rinunciando all’auto, in maniera comoda, sicura ed ecologica, quest’anno il servizio verrà esteso sin dalla primavera.

Nella fascia turistica della zona nord l’amministrazione comunale è al lavoro per attivare anche per la prossima estate, con nuove modalità più flessibili, il parcheggio Zambianchi, in fondo a via Grazia Verenin, a Viserbella, che dispone di 200 posti auto, oltre a implementare la dotazione di sosta a Viserba sia in corrispondenza delle scuole (dove sono in arrivo 100 posti auto), sia in aree limitrofe. È stato messo in disponibilità dei comitati turistici anche l’area di sosta in Fiera per attivare servizi di sosta e navetta dedicati agli hotel.

La pianificazione

Come già annunciato, a breve verrà illustrata una proposta più ampia di pianificazione complessiva della sosta pubblica della zona mare da Torre Pedrera a Miramare che l’amministrazione sta portando avanti.

La zona sud, nel suo assetto finale, prevede la realizzazione di due parcheggi interrati, in Piazzale Fellini e Piazza Marvelli di circa 400 posti ciascuno, più cinque parcheggi di interscambio con il Metromare: Kennedy, Pascoli, Toscanini/Chiabrera, Rivazzurra e Miramare Cavalieri di Vittorio Veneto per un numero complessivo di 1400 posti auto e rispetto alla quale è stata avanzata una richiesta di finanziamento al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità. L’amministrazione è al lavoro per dotarsi di un parcheggio in corrispondenza anche della fermata Marebello, in accordo con l’attuatore del piano particolareggiato che insiste su quelle aree.

“Abbiamo lavorato in questi mesi per potenziare l’accessibilità della fascia turistica – commenta l’assessora Roberta Frisoni – aumentando la dotazione di aree di sosta per rispondere all’alta richiesta da parte dei cittadini e degli operatori turistici. Nelle prossime settimane presenteremo al consiglio comunale la proposta di pianificazione complessiva della sosta della zona mare da Torre Pedrera a Miramare; una proposta inserita nel disegno di accessibilità dell’intera città e in cui gli interventi di parte pubblica andranno a integrarsi con quelli privati”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui