SAVIGNANO. Doppia spaccata in due negozi l’uno a pochi metri dall’altro. Nella notte tra lunedì e martedì un quartetto di malviventi con un un quinto ceffo come palo, hanno prima tentato di rubare alla tabaccheria Calandrini, facendo notevoli danni, per poi desistere e dirigersi all’ottica dove oltre ai danni hanno arraffato varie paia di occhiali di marca.

La dinamica

In entrambi i casi i malviventi sono stati costretti a fare i conti con il sistema nebbiogeno, che scatta in caso di effrazione e in pochi secondi ricopre la stanza di una nebbiolina fitta. Ma all’ottica, che ha molte più pareti vetrati, hanno scaraventato la porta a terra, sono riusciti a entrare e in pochi secondi hanno arraffato decine di occhiali di marca, e ne hanno danneggiati parecchi. Poi si sono dileguati. Era l’1,35 circa di notte quando gli allarmi sono scattati e i malviventi hanno messo in atto la doppia spaccata, con mazze utilizzate in edilizia. I filmati delle telecamere hanno ripreso i 4 malviventi incappucciati e l’auto ripartita a gran carriera con uno sportello aperto, segno che dovevano caricare un quinto elemento, che faceva il palo. Tanta fatica per un bottino limitato da dividere in 5. I ladri hanno fatto molti danni e si sono consolati “solo” con gli occhiali. I due negozi fanno parte del nuovo complesso commerciale che si trova vicino a via Pietà, su piazzale Bertozzi, angolo via Ventrucci.

Bis per la tabaccheria

In tabaccheria i ladri hanno fatto “solo” danni, quantificabili in circa 1.500 euro necessari per ripristinare il vetro antisfondamento, ma non hanno messo le mani sulla merce. Nel novembre 2017 invece una spaccata notturna fruttò 12.000 euro di bottino, sempre alla tabaccheria Calandrini, quando l’esercizio commerciale si era appena trasferito dopo aver lasciato la vecchia sede. Una volta entrati si impossessarono di tutto ciò che aveva un valore: Gratta&Vinci, sigarette e danaro contante nel fondo cassa. Stavolta il sistema nebbiogeno li ha fatti desistere prima di entrare. «Era l’1,35 quando l’allarme è scattato al mio telefono, alla ditta specializzata e ai carabinieri – afferma Antonio Calandrini, titolare 53enne – i ladri erano in 4 incappucciati con due mazze più uno che fungeva da palo. Quando sono arrivato sul posto c’erano già i carabinieri. Adesso stanotte (ieri per chi legge, ndr) sarà presente la vigilanza notturna».

Ottica più tartassata

Stavolta è andata peggio all’ottica Eclissi, sempre su piazzale Bertozzi, angolo via Elio Ventrucci, poco distante dalla tabaccheria. Anche in questo caso è scattato il sistema nebbiogeno, che ha disturbato i malviventi, che sono comunque entrati per arraffare parte della merce esposta: «I ladri sono riusciti ad asportare varie paia di occhiali in vetrina – afferma Nunzia, sorella della titolare Rita Varrecchia, assente in quanto all’estero per ferie – Altre varie paia di occhiali sono state scaraventate a terra e rovinate, come pure le schegge hanno danneggiato altri occhiali. Nel negozio abbiamo ben due nebbiogeni che sono scattati entrambi, ma non hanno fermato il furto. L’allarme pure è scattato e più di così non sappiamo che farci. È triste pensare che abbiamo aperto questo punto vendita a settembre 2018 e subito ad aprile 2019 abbiamo avuto un altro scasso. L’attuale quantificazione dei danni è difficile e la titolare potrà rientrare dall’estero solo la prossima settimana. Da ieri notte abbiamo attivato la vigilanza notturna, con personale presente tutta la notte, un ennesimo costo per questo punto vendita. Altri due negozi sono a Cesena e non hanno mai subito danni. Qui a Savignano invece siamo già al secondo in pochi mesi. Episodi come questi fanno passare la voglia di gestire un’attività commerciale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *