Dopo le segnalazioni anche gli odontoiatri in lista per il vaccino

Anche gli odontoiatri nell’elenco dei sanitari in lista per il vaccino anti Covid. Dopo diverse segnalazioni, passate anche attraverso la direttrice generale di Cura della persona, salute e welfare della Regione Emilia-Romagna, Kyriakoula Petropulacos, ieri pomeriggio è giunta agli Ordini dei medici la comunicazione ufficiale di Ausl Romagna che invita gli odontoiatri delle tre province romagnole a sottoporsi al vaccino contro il nuovo coronavirus.

«Nelle scorse settimane – ricorda Maurizio Grossi, presidente dell’Ordine che a Rimini raggruppa, oltre ai medici, anche 396 odontoiatri – avevamo fatto presente alla Regione la mancata presa in considerazione dei dentisti tra le categorie a cui veniva offerto il vaccino con priorità. Con la decisione di Tiziano Carradori, direttore generale di Ausl Romagna, vediamo con soddisfazione che la promessa di cui la dottoressa Petropulacos si era fatta portavoce è stata mantenuta: un esempio della preziosità della collaborazione tra Enti o Ordine dei medici». Fuori dalla “lista”, però, ora restano tutti i medici che non operano in campo ospedaliero, ma come liberi professionisti. Tra questi, sottolinea Grossi, ci sono «i medici in pensione che continuano a lavorare, ad esempio, in cliniche private o poliambulatori, i medici legali, i medici di medicina del lavoro, e tutti quei professionisti che non sono dipendenti del Servizio sanitario nazionale e che non operano nelle cra».

La mancata inclusione dei dentisti nelle categorie a cui somministrare prioritariamente il vaccino non prendeva infatti in considerazione, come osserva Grossi, «l’alto grado di esposizione al rischio di questa categoria di sanitari, che si trova a lavorare, per forza di cose, a contatto diretto con la bocca dei pazienti». «In tanti odontoiatri, in queste settimane – aggiunge Grossi – si sono rivolti all’Ordine per dar voce alle proprie rimostranze, lamentando di non avere neppure un’idea di quando sarebbe potuto scattare il momento “x” per la propria vaccinazione».

Al momento, in effetti, una data precisa per il vaccination day degli odontoiatri non c’è, «ma con la comunicazione di Carradori – assicura Grossi – Ausl Romagna si è impegnata a prevedere l’inserimento di questa categoria professionale tra quelli che a breve potranno ricevere il vaccino».

Un tema, quello dell’immunizzazione degli odontoiatri, che proprio in queste ultime ore ha fatto capolino anche nelle cronache nazionali, con la mancata considerazione del rischio corso dai dentisti che ha generato polemiche e rimostranze. Se per gli odontoiatri, almeno in Emilia Romagna, la questione pare appianata, per altre categorie, come i medici in pensione ancora in attività o i medici legali, la strada è ancora lunga. E altre questioni restano sul piatto.

Prima fra tutte, quella dell’individuazione delle altre categorie di persone con priorità: «Se i tempi di somministrazione sono lunghi, è bene interpellare i medici di medicina generale per i individuare chi tra le categorie a rischio ne ha maggior bisogno».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui