Dopo 13 mesi riparte il cantiere per il municipio di Bagno

Con una variazione di bilancio sono stati destinati maggiori fondi alla realizzazione di due interventi bisognosi di “rimpinguare” la dote finanziaria. Il forte incremento nei costi dei materiali registrato negli ultimi mesi (con aumenti anche del 400% dei prezzi del legno) sta mettendo in ulteriore seria difficoltà l’avanzamento di opere pubbliche progettate e appaltate quando i prezzi dei materiali erano molto più bassi. Ulteriori 118.000 euro sono stati destinati al completamento dei lavori al palazzo comunale, per i quali l’amministrazione comunale prevede la ripresa la prossima settimana, dopo uno stop che perdura da metà dicembre del 2020. Ulteriori 150.000 euro sono stati invece destinati ai lavori di adeguamento della palestra comunale, per i quali a breve verrà avviata una nuova gara di appalto dopo la rescissione del contratto con la prima ditta cui erano stati affidati i lavori. Le somme derivano per 158.000 euro dagli introiti incassati per la vendita del magazzino comunale e per 100.000 dalla riduzione del fondo accantonato per eventuali perdite di società partecipate.

La “coperta” delle disponibilità finanziarie è corta per cui, utilizzando gli introiti della vendita del vecchio magazzino per municipio e palestra, resta da realizzare il previsto adeguamento dei locali per il nuovo magazzino per il quale questi introiti erano stati inizialmente destinati. «Ciò non toglie che comunque il nuovo magazzino – ha chiarito Baccini rispondendo al consigliere Gianni Facciani di “Un bene in comune” – possa essere già utilizzato dal settore lavori pubblici; non può invece essere immediatamente utilizzato per l’archivio comunale».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui