Un ciclista del Giro d’Italia è stato trovato positivo all’ostarina nei controlli antidoping effettuati il 15 ottobre scorso quando si è disputata la tappa Cesenatico-Cesenatico. Il giorno dopo, su disposizione della Procura della Repubblica di Rimini, al termine della tappa Cervia-Monselice, i carabinieri del Nas, hanno perquisito Matteo Spreafico, corridore della Vini Zabù.

Il ciclista è stato sospeso dalla Unione ciclistica internazionale ed è stato anche denunciato ai pm riminesi per utilizzo di farmaci o altre sostanze al fine di alterare le prestazioni agonistiche.

I

Argomenti:

ciclismo

doping

giro d'italia

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *