Donna scomparsa a Cesena: ricerche lungo il Savio

Non ci sono ancora tracce di Tiziana Tartarotti: la donna di 68 anni residente a San Carlo scomparsa lo scorso 9 febbraio.

Ieri polizia e vigili del fuoco hanno iniziato a setacciare palmo palmo tutta la zona a cavallo del fiume Savio, nelle strade che collegano San Carlo a Roversano. Una ricerca che è andata avanti fino alle ore di buio ma che non ha dato alcun esito. Le indagini sono ripartite anzitutto dall’abitazione della donna. È stato ascoltato il figlio Ivan, 46enne con cui convive, così come sono stati sentiti gli altri due figli della donna che abitano a Cesena e Bertinoro.

Nell’abitazione non è stata trovata alcuna traccia di una eventuale volontà della 68enne di allontanarsi volontariamente (come messaggi scritti o effetti personali mancanti). Così come i parenti non hanno notato alcun tipo di comportamento diverso dal solito prima della sua sparizione.

Tiziana Tartarotti abita a ridosso dello svincolo E45 in via Vigne di Sopra. Vedova, pensionata, alta 155 centimetri circa e robusta di corporatura, l’ultima volta che è stata vista indossava un cappotto lungo alle ginocchia di color nocciola ed a tracolla teneva la sua borsa dello stesso colore.

A dare l’allarme sulla sua scomparsa è stato il figlio con cui convive. Quando nel cuore della notte del 9 febbraio si è accorto che la madre non era tornata a casa.

Ieri per la 68enne le ricerche si sono fatte più serrate e sono partite da dove Tiziana compie più frequentemente le sue passeggiate. Ovvero l’asse stradale che collega la frazione di San Carlo alla zona di via Roversano. Un tratto che attraversa anche il fiume Savio dove, è il timore di tutti, si pensa che la donna possa essere caduta nel suo girovagare.

I vigili del fuoco che hanno approntato il proprio campo base nella strada sotto la E45, sono stati aiutati nelle ricerche anche dal proprio elicottero arrivato da Bologna, per monitorare dall’alto eventuali tracce lungo le rive del fiume. La polizia ha setacciato con dovizia anche tutti gli argini stradali: con la difficoltà dettata dal fatto che due notti fa la neve ha ricoperto un po’ tutto in quella zona, passando “una mano di bianco” su qualsiasi eventuale traccia. Le ricerche sono state sospese col buio. Riprenderanno già dalle ore 7 di oggi..

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui