Domenica #senzafestival, la protesta della musica

La Siae aderisce a #senzafestival. A distanza di un anno dalle prime chiusure causa Covid Dopo il Festival Day del 30 aprile 2020, un nuovo flash mob digitale con oltre 100 festival e artisti aderenti da tutta Italia.
Un evento Domenica 28 Febbraio, alle ore 18 in contemporanea,per sottolineare l’importanza e il valore dei festival e dei contest di musica popolare contemporanea per la tutela, la crescita e lo sviluppo dei nuovi artisti e della nuova musica italiana. 
Interverranno in diretta Mauro Ermanno Giovanardi e Tommaso Cerasuolo (voce dei Perturbazione).
«I festival musicali, i concerti, gli spettacoli dal vivo in generale sono elementi di crescita culturale e sociale imprescindibili. Dobbiamo difendere e garantirne la sopravvivenza. A tutti costi. Liberare la mente in un momento difficilissimo come questo è importantissimo, altrettanto come il vaccino. E soprattutto bisogna far si che non ci si abitui e si interiorizzi la modalità casalinga dello schermo televisivo» Mauro Ermanno Giovanardi«La musica è per propria natura dal vivo. Solo in un secondo tempo può essere registrata, digitalizzata, nei casi deteriori quantizzata.Per la musica – dal vivo – i festival e i locali sono come l’emoglobina per il sangue: ci permettono di trasportare idee. Ossigeno» Tommaso Cerasuolo 
Domenica 28 febbraio alle ore 18 sulla Pagina Facebook della Rete dei Festival https://www.facebook.com/retedeifestival Interveranno tra gli altri:Rossana Luttazzi, Presidente onoraria Rete dei Festival, l’attore Giuseppe Giacobazzi e  Roberta Giallo.Ermanno Mauro Giovanardi e Tommaso Cerasuolo intervistati da Roberto GrossiInoltre interviene Jacopo Pesiri delle Maestranze Dello Spettacolo Veneto”, realtà territoriale di “Professionisti Spettacolo e Cultura – Emergenza Continua. Modera Giordano Sangiorgi del Mei insieme a Francesca Bonifacini, Michele Lionello, Massimo Zoli, Massimo Della Pelle, Giuseppe Marasco, Giuliano Biasin e Claudia Barcellona

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui