Treni, domenica sciopero dalle 9 alle 17: capitreno e macchinisti in agitazione

Si annuncia una domenica di disagi per chi viaggia in treno. Le segreterie regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Orsa hanno indetto per domenica 5 giugno 2022, dalle 9.01 alle 17, la prima azione di sciopero del personale degli equipaggi (capitreno e macchinisti) dipendente di Trenitalia Tper Scarl.

“Trenitalia-Tper – si legge in una nota – è la società che gestisce il contratto per il servizio ferroviario regionale assegnato dalla Regione Emilia-Romagna: è il trasporto pendolare che viene utilizzato tutti i giorni da lavoratori, studenti e cittadini. In questi anni di pandemia e di grave difficoltà sanitaria ed economica. questi servizi sono stati sempre a disposizione dei bisogni di mobilità della cittadinanza emiliano romagnola: il personale front line che opera in questo settore, soprattutto capitreno e macchinisti, con abnegazione, professionalità e correndo rischi personali, ha sempre garantito il trasporto e il buon funzionamento del servizio. Da mesi, la società Trenitalia Tper Scarl, mettendo in atto un numero di assunzioni assolutamente insufficiente a copertura del turnover e delle carenze che fisiologicamente si generano nel settore, ha mantenuto il personale in una difficile situazione lavorativa: ricorso smodato allo straordinario, nastri lavorativi lunghissimi, turni che variavano in qualsiasi momento, impossibilità di prenotare ed di godere delle proprie ferie, difficoltà logistiche e di refezione, e continui rischi di infortuni o aggressioni.

In un contesto nel quale il trasporto ferroviario delle persone è un settore strategico per il sistema produttivo regionale, FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI ed ORSA hanno evidenziato ai tavoli aziendali questa situazione di grave mancanza di personale e di applicazione degli accordi sottoscritti in precedenza, cercando soluzioni condivise: nonostante gli sforzi sindacali profusi la società Trenitalia Tper si è dimostrata sorda alle nostre richieste per risolvere i problemi quotidiani di questi ferrovieri coinvolti.

Pertanto FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI ed ORSA sono state costrette a dichiarare la prima azione di sciopero per domenica 5 giugno 2022 in rappresentanza della qualità del servizio, del lavoro e dei lavoratori”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui