Domani torna a Cesena il premio Bancarella con gli autori finalisti

CESENA. I librai indipendenti, anche nell’anno del covid, hanno interpretato il gusto dei lettori e proclamato i sei vincitori del Premio Selezione Bancarella 2020 certi del fatto che un libro è un’ancora di salvezza in grado di farci viaggiare con la fantasia e ritornare a vivere emozioni e sensazioni, ma non erano affatto sicuri di riuscire ad organizzare il premio selezione e la serata della proclamazione del vincitore a Pontremoli. E invece inaspettatamente fino a poche settimane fa Venerdì 10 luglio alle ore 20,45, nel chiostro di San Francesco la città di Cesena tornerà a indossare l’abito da sera delle grandi occasioni: ospiti per la serata dedicata come ogni anno al Premio Bancarella saranno i finalisti della 68° edizione del premio letterario nazionale. Organizzata da Confesercenti Cesenate, in collaborazione con il Comune di Cesena, la serata sarà un’occasione per il pubblico che ama la lettura di incontrare e ascoltare direttamente gli scrittori che sono in gara per aggiudicarsi il premio Bancarella per l’anno 2020: Francesco Carofiglio, Piernicola Silvis, Desiree Cognetti, Franco Faggiani e Stefano Ardito. La sesta finalista,l’inglese Angela Marsons per via della pandemia non sarà presente se non con un video di saluto al pubblico cesenate. Sarà possibile ascoltare dalla voce dei cinque finalisti del Premio Selezione Bancarella 2020 come sono nati i loro libri e che cosa c’è dietro le loro storie… in attesa della domenica 19 luglio quando, come da tradizione, verrà proclamato il vincitore durante la serata conclusiva nella manifestazione ospitata dalla città di Pontremoli.

Nel chiostro gli scrittori ci presenteranno cinque libri, molto diversi tra loro: si va da “L’estate dell’incanto” una storia nostalgica, una poesia, un ricordo che avvolge Miranda, la protagonista, ma che potrebbe avere avvolto ognuno di noi di Francesco Carofiglio, a “Gli illegali” di Piernicola Silvis, ex Alto Dirigente della Polizia di Stato, che in questo thriller fa emergere logiche ed immagini riconducibili al suo vissuto. Storie di criminalità, di camorra che si intrecciano con magistrati, avvocati corrotti e vertici dello Stato. E ancora “Una storia che parla di te” il romanzo di Desiree Cognetti, che ci racconta la vita difficile di una dodicenne che viene privata della sua infanzia e della sua adolescenza, che per mesi, deve accudire e custodire il fratellino Zakaria per sostituire una mamma che “manca”, e gli dedica questa storia di memorie nella speranza di ritrovarlo. Franco Faggiani invece ci racconta in “Il guardiano della collina dei ciliegi” la storia di Shizo Kanakuri un maratoneta destinato a vincere ma come spesso accade nello sport, non sempre il risultato rende il merito che ti aspetti e che soprattutto gli altri si aspettano. Ma quando sei giapponese e il tuo primo tifoso è l’imperatore, la sconfitta diventa una questione disonorevole e la fuga diventa una via di uscita per sparire dal mondo. Nelle sestina anche un libro su una grande storia di guerra e di pace. E’ quello di Stefano Ardito “Alpini” che ci racconta chi sono gli Alpini e cosa rappresentano per l’Italia anche oggi. Conclude la sestina il libro di Angela Marsons “Le verità sepolte” che ci racconta di una detective: Kim Stone e un detective scomodo: Trevis. Una scena del crimine inaspettata: uno scavo archeologico. Una indagine complessa, complicata da segreti, odio e violenza, un thriller mozzafiato della nuova regina del giallo.

L’intera iniziativa è stata organizzata sotto la regia di Maria Luisa Pieri. Porteranno il loro saluto il sindaco di Cesena Enzo Lattuca, Dario Domenichini presidente della Confesercenti Emilia Romagna e la vice Presidente della Fondazione Bancarella Giuditta Bertoli.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui