RAVENNA. Un cinquantenne ravennate è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Castiglione di Ravenna, coadiuvati dai militari della Compagnia Carabinieri di Cervia – Milano Marittima, con l’accusa di incendio doloso cagionato ad un campo di grano sito lungo la via Camillo Torres di Castiglione di Ravenna, di proprietà della Cooperativa Agricola Braccianti di Cervia.
L’immediato intervento dei militari della Stazione di Castiglione al verificarsi del reato, già impegnati nella vigilanza sul territorio, ha consentito di acquisire indicazioni immediatamente sviluppate con il supporto del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cervia Milano Marittima che conducevano all’identificazione ed all’arresto dell’uomo responsabile dell’incendio, già dipendente della Cooperativa. La successiva perquisizione operata sull’autovettura condotta dallo stesso e nella sua abitazione consentiva di rinvenire e sequestrare incontrovertibili fonti di prova a suo carico.
Nella mattinata odierna l’arrestato è stato condotto innanzi al GIP del Tribunale di Ravenna che, come richiesto dal PM dottoressa Silvia Ziniti, ha convalidato l’arresto e ha disposto nei suoi confronti la custodia cautelare degli arresti domiciliari. L’incendio ha completamente distrutto l’area coltivata a grano delle dimensioni di 20 ettari cagionando un danno di 50mila euro circa. Soltanto l’immediato intervento di diverse squadre dei Vigili del Fuoco di Ravenna, Forlì e Cervia ha scongiurato il coinvolgimento delle abitazioni adiacenti il campo stesso, poste in serio pericolo dalla vastità delle fiamme alimentate dal forte vento che insisteva, fiamme visibili a diversi
chilometri.

Argomenti:

castiglione di ravenna

doloso

incendio

incendio doloso

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *