Doloso l’incendio a Sant’Agata sul Santerno, preso titolare in fuga

Doloso l'incendio a Sant'Agata sul Santerno, preso titolare in fuga
L'intervento a Sant'Agata sul Santerno (foto Massimo Fiorentini)

SANT’AGATA SUL SANTERNO. Per l’incendio che venerdì scorso ha coinvolto l’edificio di via San Vitale 52 a Sant’Agata sul Santerno, comportando anche l’evacuazione della vicina scuola elementare, è stato fermato il legale rappresentante del panificio “Tindara”, attività adiacente all’appartamento da cui attorno alle 15.30 erano partite le fiamme. L’uomo, 43enne originario di Messina, era scomparso fin dagli istanti successivi al rogo, lasciando sulla porta i due assistenti del custode giudiziario dell’abitazione nella quale viveva che gli avevano appena notificato l’ordine di sfratto richiesto dalla banca. Lo hanno scovato nella tarda serata di giovedì gli investigatori della squadra Mobile di Ravenna, mentre dormiva nella sua auto in un parcheggio nei pressi di Palazzuolo sul Senio dopo essersi inizialmente spostato in Austria.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *