Dodici migranti in fuga dal bus: giunti dalla Sicilia senza scorta

Dodici migranti sbarcati nelle scorse settimane sulle coste siciliane e provenienti da Siracusa si sono allontanati dall’autobus che li stava trasferendo in un centro di accoglienza vicino a Venezia e hanno fatto perdere le loro tracce. Gli stranieri, che hanno osservato la quarantena sanitaria in Sicilia e si sono dichiarati cittadini iracheni, hanno approfittato di una sosta nella stazione di servizio Montefeltro Est, lungo il tratto riminese della A14. Il pullman ne conteneva più del doppio, in gran parte giovani e giovanissimi: non è chiaro perché il bus privato, e autorizzato al trasferimento, fosse privo di scorta di polizia. Alle 4.15, così, nessuno ha potuto fermare la fuga dei migranti. C’è da capire anche se qualcuno l’abbia favorita (li aspettavano in zona per aiutarli?), oppure si siano semplicemente allontanati alla prima occasione utile. All’origine dell’allontanamento potrebbe esserci l’intenzione di raggiungere un altro Paese d’Europa. Una segnalazione, considerata attendibile, avrebbe indicato il gruppo dei migranti a Riccione, di prima mattina. Di loro si sono perse le tracce.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui