Documetari, Ancarani apre “Meet the docs!” a Forlì

Con un’anteprima che arriva dritta dalla Mostra di Venezia, ha inizio oggi a Forlì il Meet the docs! Film fest 2022. Il festival dedicato quest’anno agli “Echi dal margine” e organizzato dalla cooperativa Sunset con Città di Ebla e Tiresia, si svolge al Teatro Tenda di ExAtr in via Ugo Bassi 16.

Alle 21 si tiene quindi la proiezione di un documentario selezionato a Venezia nella sezione “Orizzonti”. “Atlantide” del regista ravennate Yuri Ancarani racconta la storia di Daniele e della sua vita di espedienti a Sant’Erasmo, un’isola della laguna. Daniele sogna un barchino da record come quelli, truccati e potentissimi, dei suoi coetanei: al vuoto nelle relazioni, all’incuria per l’ambiente e all’assenza di prospettive per una generazione alla deriva, fa da contraltare il paesaggio senza tempo di Venezia. Punto di non ritorno è una balorda storia di iniziazione maschile, violenta e destinata al fallimento, che esplode trascinando la città fantasma in una dissoluzione, vera o sognata: chissà. Con il regista, commenterà il film Claudio Angelini di Città di Ebla.

E ci si prepara alla prima giornata ufficiale, giovedì 19 maggio: alle 18 con la proiezione di “The last shelter” di Ousmane Samassekou, e alle 21 con “Purple sea” di Amel Alzakout e Khaled Abdulwahed: la regista siriana Alkazout testimonia la sua traversata in mare con una telecamera, ma durante il viaggio gli scafisti abbandonano il mezzo e la barca si ribalta.

Programma e info: www.meetthedocs.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui