CESENATICO. Attorno alle 9 qualcuno ha notato che qualcosa non andava. La telefonata di questo attento cesenaticense ha salvato la vita ad un senza fissa dimora 35enne che si solito dorme sulle panchine del giardinetto che si trova a non molta distanza dalla stazione ferroviaria.
Quando gli operatori del 118 sono arrivati sul posto era in una posizione anomala e sembrava privo di sensi. Gli arti inferiori erano ricoperti di larve di un non meglio identificato tipo di insetti. Condizione che ora mette a serio rischio qaunto meno la salute futura delle sue gambe. È stato trasportato in urgenza all’ospedale Bufalini di Cesena dove è stato disinfettato profondamente e sottoposto ad esami per capire le sue condizioni.
Se avrà salva la vita lo deve molto alla persona che scorgendolo in una posizione ed in un orario non consueti sulle panchine che utilizza come casa, ha capito che c’era qualcosa che non andava.Difficile poter dare certezze sul fatto che possa riuscire o meno ad evitare l’amputazione di parti di arto che al momento dei soccorsi erano gravemente intaccati da infiammazione, infezione ed insetti.

Argomenti:

118

cesenatico

panchina

salvato

senza tetto

stazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *