Disturbi alla quiete. Cesenatico e Cervia in coro: “Piano di contenimento per il gabbiano reale”

Il Comune di Cesenatico, insieme al Comune di Cervia, ha inviato in questi giorni una lettera agli Assessori Regionali Alessio Mammi e Irene Priolo per avere informazioni riguardo al piano di contenimento del gabbiano reale, la specie protetta di gabbiano che popola la costa romagnola. La convivenza della cittadinanza con gli esemplari della specie sta diventando, in questi ultimi anni, sempre più difficoltosa. Le criticità si acuiscono nei mesi che vanno da marzo fino a luglio creando anche disagi ai tanti operatori turistici che operano nel territorio. Le segnalazioni di disturbi alla quiete causati dal Gabbiano Reale da parte dei cittadini sono tante e in numero sempre crescente.

I piani di contenimento approvati dal Comune di Cesenatico e dal Comune di Cervia dal 2019 a oggi risultano purtroppo inefficaci visto che la legge n.13/2015 che disciplina e ripartisce le funzioni amministrative tra diversi soggetti istituzionali determina che sia la Giunta Regionale a dover approvare i piani di controllo della fauna selvatica. Il piano deve essere approvato sulla base di accordi ministeriali che ad oggi non sono stati rinnovati. Con questa lettera le due amministrazioni intendono capire se per il 2022 ci saranno novità riguardo all’approvazione del piano di controllo in modo da poter rendere esecutivi gli interventi necessari per fare in modo che la cittadinanza sia sensibilizzata a questa convivenza e che si possa agire secondo le regole e rispettare le norme esistenti pensando al proprio benessere ma anche alla tutela della specie.

Le parole del sindaco Matteo Gozzoli

“Sia Cesenatico che Cervia stanno ricevendo numerose segnalazioni da parte di cittadini riguardo agli esemplari di gabbiano reale con cui la convivenza è sempre più difficile. Stiamo cercando di capire, insieme alla Regione, come poter mettere in atto i piani di contenimento che abbiamo messo a punto a partire dal 2019 e che ancora non possono essere resi esecutivi”, le parole del sindaco Matteo Gozzoli.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui