Dissesto idrogeologico, al via i cantieri per le prime opere in Romagna

Dissesto idrogeologico, al via i cantieri per le prime opere in Romagna

Sul piano per il dissesto idrogeologico e la messa in sicurezza del territorio, 89 interventi cantierabili in tutta l’Emilia-Romagna per 102 milioni di euro: da Roma ne hanno stanziati 21 di milioni. Partono le prime 18 opere (tra le quali la messa in sicurezza idraulica del centro storico di San Giovanni in Marignano, il consolidamento del versante di Montecodruzzo, l’adeguamento del tratto urbano fra la ex Adriatica e la foce del porto canale di Bellaria, le opere per la realizzazione a Cesenatico della cassa di laminazione arginata e opere idrauliche a servizio del canale Madonnina e la messa in sicurezza del Canale dei Mulini tra Castel Bolognese e Solarolo) ma la Regione ha scritto al ministero dell’Ambiente per chiedere il rispetto dei patti, quindi l’attivazione dei mutui Bei per far partire anche gli altri 71 cantieri.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *