“Un lockdown di 10 giorni per pioggia e freddo”: il pesce d’aprile del sindaco di Bagno di Romagna

Un lockdown di 10 giorni a causa della pioggia. E’ il pesce d’aprile postato sui social dal sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini. Questo il post: “Nonostante il Governo abbia decretato la fine dello stato di emergenza, mi trovo costretto – mio malgrado – a emettere un’ordinanza con la quale si dispone un nuovo lock-down per 10 giorni nel nostro territorio comunale. Si tratta di una decisione sofferta, ma che ritengo necessario adottare per tutelare la Vostra salute in vista delle piogge e del calo di temperatura previsto per i prossimi giorni.

Nell’informarVi in via urgente di questo ‼️ PESCE D’APRILE‼️, vorrei condividere con un po’ di leggerezza la fine dello stato di emergenza connesso alla pandemia da Covid-19, che ci consente di guardare al futuro con maggiore e rinnovato ottimismo.

Colgo l’occasione soprattutto per ringraziarVi con stima e riconoscenza per aver affrontato questo lungo periodo di emergenza “epocale”, che ci ha visto provare insieme sentimenti di apprensione, paura, insofferenza, ma anche di condivisione e solidarietà, senza rinunciare anche a momenti di critica e di condivisione.

Nell’affrontare oggi la graduale uscita verso la piena cessazione di tutte le misure di contenimento, che scatterà da maggio prossimo, mi permetto di estenderVi un ultimo invito.L’andamento dei contagi rimane infatti ancora importante e, anche se non correlato ai ricoveri, impone di continuare ad adottare le precauzioni previste dalle misure vigenti, oltreché atteggiamenti improntati alla prevenzione individuale e collettiva. Auspicando di aver fatto cosa simpatica ma utile, Vi porgo un cordiale saluto”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui