RAVENNA. E’ attesa al Parco Teodorico di Ravenna intorno alle 18 di domenica “la piccola carovana di atleti e volontari della Polisportiva Disabili Valcamonica” che “ha ideato e sta organizzando ‘Dai segni ai sassi. Valle Camonica-Matera’, un viaggio in otto tappe in handbike, carrozzina a spinta e tandem per non vedenti”. Gli atleti impegnati nella manifestazione, che si concluderà a Matera il 31 agosto, saranno accolti dalla cooperativa San Vitale, che ha in gestione il punto ristoro del parco, in collaborazione con l’Asd Centro sport terapia judo Ravenna. Saranno inoltre presenti, fa sapere il Comune di Ravenna, “esponenti del Coni e del Csi di Ravenna, l’associazione Sportabilia e altre realta’ territoriali coinvolte dall’amministrazione”.

Valle Camonica e Matera, si legge in una nota, “sono due territori che hanno molto in comune: entrambi sono inseriti nella lista del Patrimonio dell’umanità dell’Unesco e sono accomunati dalla pietra (le incisioni rupestri per la Valle dei Segni e i Sassi e le pitture rupestri per Matera)”. Senza contare che nel 2019 “in Valle Camonica ricorre il quarantennale dalla nomina a sito Unesco delle incisioni rupestri, mentre Matera è la Capitale europea della Cultura”. E per celebrare questo incontro e le due ricorrenze “dal 24 al 31 agosto atleti e volontari della Polisportiva Disabili Valcamonica attraverseranno l’Italia per circa 1.200 chilometri, incontrando amministrazioni, enti e associazioni, oltre a far tappa ad Amatrice e nelle localita’ delle Marche e dell’Abruzzo colpite dal terremoto”.

Argomenti:

disabilità

matera

ravenna

tappa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *