CESENA. L’educazione delle giovani generazioni è ormai diventato un nuovo sport a tutto tondo per Manuel Poggiali: il 36enne sammarinese iridato di motociclismo. Nella vita ora si occupa dell’addestramento delle nuove leve per i tanti campioni di domani che passano all’intero del “Team Gresini”. Mercoledì scorso poi Poggiali era anche al Liceo Scientifico Sportivo, nella sede del Liceo Almerici, per parlare agli studenti di 4ª in particolare del suo lavoro declinato con un sguardo particolare a quella che tutti conoscono (anche se ora porta un nuovo nome) come alternanza scuola lavoro.

Poggiali, campione della 125 (ora Moto 3) nel 2001 e di quella che si chiamava 250 (ora Moto 2), per più di un’ora e mezza ha parlato a studenti prima ed insegnanti poi per il ciclo “I campioni visti da vicino: incontro – intervista con un atleta campione dello sport di ieri, professionista nello sport di oggi”. Un ciclo voluto con forza dalla professoressa di diritto Matilde Bonetti.

Tra gli altri argomenti gli studenti più grandi del Liceo Sportivo si stanno prodigando per imparare anche il Diritto nelle sponsorizzazioni Sportive. Così Poggiali ha portato la sua esperienza parlando come da protagonista all’interno dello sport come atleta (oltre che due volte iridato in classi diverse del Motomondiale è stato anche calciatore nella nazionale di Calcio a 5 sammarinese) ora il suo lavoro sia ancora all’interno dello sport ma come sia mutato diventando addestratore e tutor di giovani talenti; ed infine di come tutto questo si intrecci con le sponsorizzazioni sportive che e come funzionino i contratti nelle stesse.

Poggiali ha risposto senza remore alle domande da parte dei più giovani e dei professori con i quali si è a lungo intrattenuto anche informalmente a fine giornata.

Per vedere più da vicino la realtà del motociclismo Poggiali si è fatto promotore della possibilità che gli studenti del Liceo Sportivo possano “toccare con mano” direttamente ai box le mille sfaccettature del Motomondiale o delle altre classi che ora Poggiali segue anche per stare vicino ai suoi giovani pupilli, come il C.I.V. (Campionato italiano velocità) o la “MotoE” branca del mondiale legata alle moto elettriche che presto prenderà il via.

Argomenti:

cesena

motociclismo

studenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *