Ravenna-Virtus Verona: 2-0 (finale)

RAVENNA (3-5-2): Tonti; Alari, Caidi, Marchi; Vanacore (36′ st Shiba), Jidayi (40′ st Ferretti), Franchini, Marozzi (8′ st Fiorani), Perri;  Mokulu (36′ st Meli), Martignago (9′ st Sereni). A disp.: Salvatori, Raspa, Zanoni, Cesprini, Marra, Mancini, Cossalter. All. Giuseppe Magi


VIRTUS VERONA (4-3-3):  Giacomel; Daffara, Visentin, Pellacani, Amadio (1′ st Manfrin); Lonardi (1′ st De Rigo), Del Carro (26′ st Zecchinato), Cazzola; Marcandella (30′ pt Zarpellon), Arma (15′ st Pittarello), Danti. A disp.: Chiesa, Mazzolo, Pessot, Pinto, Bridi, Daneli, Pittarello, Carlevaris, Manconi. All. Luigi Fresco.

ARBITRO: Grasso di Ariano Irpino.

RETI: 26′ pt Caidi, 38′ pt Mokulu

AMMONITI: Jidayi, Dal Carro

NOTE: Angoli 4-6

Fine della partita: Triplice fischio dell’arbitro che decreta la seconda vittoria in campionato del Ravenna. Giallorossi così così nella prima parte di gara poi i due gol prima dell’intervallo hanno messo in discesa una gara controllata nella ripresa con qualche sofferenza ma anche con la possibilità di segnare un terzo gol che non è arrivato solo per mancanza di lucidità.

40′ st: ora il Ravenna ha le praterie per il 3-0 ma sbaglia sempre l’ultimo passaggio.

33′ st, clamorosa traversa di Pellacani che all’interno dell’area calcia di destro con la sfera che colpisce la parte sotto e poi rimbalza fuori dalla linea anche se la Virtus reclama il gol.

26′ st: quinto cambio di Fresco che inserisce Zecchinato per Del Carro. Virtus Verona a completa trazione anteriore.

24′ st: stavolta è Fiorani a fallire il 3-0 dopo un un bel duetto con l’altro neo entrato Sereni. Giacomel neutralizza il tiro centrale scoccato quasi all’altezza del rigore. Ora il Ravenna sta sprecando.

22′ st: il Ravenna butta al vento la chance di chiudere l’incontro. Contropiede fulminante con la sfera che arriva a Mokulu il quale la piazza sul palo più lontano ma la palla va fuori mentre Giacomel era battuto.

20′ st: la Virtus Verona tenta il bersaglio grosso dalla distanza con Cazzola ma Tonti para a terra.

16′ st: incursione in area del neo entrato Sereni che da destra tenta il diagonale ma il tiro viene deviato in angolo dalla difesa avversaria. Ravenna pericoloso.

12′ st: pressione della Virtus Verona che tenta di riaprire l’incontro. Il Ravenna soffre anche se Tonti non corre pericoli. Nel frattempo primi due cambi di Magi: Fiorani per Marozzi e Sereni per Martignago.

5′ st: De Rigo prova subito a farsi vedere ma la sua conclusione termina fuori.

Inizio secondo tempo: Comincia la ripresa, ovviamente Magi rimanda in campo lo stesso undici della prima frazione, mentre Fresco toglie il terzino Amadio e inserisce Manfrin e il centrocampista Lonardi per De Rigo che si piazza in attacco a fianco di Arma con Danti che fa il trequartista.

Fine primo tempo: L’arbitro manda tutti negli spogliatoi con il Ravenna in vantaggio 2-0 al termine di un primo tempo dove la squadra di Magi si è dimostrata molto cinica e fortunata in avvio quando è stata graziata da Marcandella.

38′ pt, raddoppio del Ravenna. Capolavoro di Mokulu che di destro da 25 metri fa partire un bolide che si insacca a mezza altezza alla sinistra di Giacomel il quale si tuffa senza arrivare sulla sfera.

37′ pt: la Virtus Verona ha accusato il colpo e Fresco richiama Marcandella che ha sulla coscienza il clamoroso gol divorato in avvio di gara e inserisce al suo posto Zarpellon. Tatticamente non cambia nulla.

26′ pt, Ravenna in vantaggio: nel momento meno lucido la squadra giallorossa passa grazie ad un colpo di testa di Caidi che supera Giacomel uscito malissimo dopo un cross da sinistra.

22′ pt: il Ravenna non riesce ad essere pericoloso, visto che fino adesso non ha mai tirato in porta. La squadra di Magi appare più compassata rispetto ai veneti nell’approccio all’area di Giacomel.

18′ pt: ora il match diventa anche spigoloso con Jidayi e Dal Carro già finiti sul taccuino dell’arbitro.

13′ pt: momento caotico della partita con le due squadre che si affrontano nella zona nevralgica del campo senza trovare lo spunto per andare in profondità.

7′ pt: clamorosa occasione divorata dalla Virtus Verona. Erroraccio di Marchi che mette Marcandella solo davanti a Tonti, il suo destro finisce di poco a lato.

1′ pt: partita cominciata con una novità nell’undici del Ravenna rispetto alle indicazioni della vigilia. In difesa c’è Caidi con Jidayi a centrocampo al posto di Fiorani che va in panchina. Il modulo è il solito 3-5-2, mentre la Virtus si presenta con il consueto 4-3-3 dove l’attaccante Arma sarà l’osservato speciale.

Argomenti:

diretta

live

ravenna calcio

Virtus Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *