Diretta, Padova-Ravenna 3-0 (finale)

Padova-Ravenna 3-0

PADOVA (4-3-3): Dini; Pelagatti, Kresic, Gasbarro, Curcio; Hallfredsson (43′ st M. Mandorlini), Ronaldo (43′ st Vasic), Della Latta; Chiricò (31′ st Andelkovic), Santini (22′ st Biasci), Jelenic (21′ st Firenze). In panchina: Vannucchi, Bifulco, Paponi. Allenatore: Raffaele Longo.

RAVENNA (3-5-2) Albertoni; Alari, Jidayi (42′ st Caidi), Boccaccini (42′ st Cesprini); Sereni (27′ st Martignago), Papa, Benedetti, Esposito (42′ st Mancini), Vanacore (27′ st Perri); Ferretti, Marozzi. In panchina: Tomei, Raspa, Franchini, Zanoni, Fiore, Fiorani. Allenatore: Leonardo Colucci

ARBITRO: Galipò di Firenze.

RETE: 28′ pt Hallfredsson, 9′ st Chiricò, 49′ st Biasci.

AMMONITI: Benedetti, Ronaldo, Papa.

ESPULSI: 28′ st Pelagatti per un brutto fallo a gamba testa sul neo entrato Perri, 48′ st Papa per aver commesso fallo da rigore su Biasci.

NOTE: Angoli 4-1.

50′ st, FINE DELLA PARTITA: arriva il triplice fischio del direttore di gara. Disco rosso per il Ravenna all’Euganeo di Padova (3-0)

49′ st, TERZO GOL DEL PADOVA: i padroni di casa fanno tris con Biasci che si fa parare il rigore da Albertoni ma sulla respinta di destro insacca. Nell’occasione espulso Papa per aver commesso il fallo da rigore, dopo aver perso ingenuamente palla, sullo stesso Biasci.

45′ st: ci prova da lontano Ferretti con un tiro a giro di sinistro, fuori di poco con Dini che pareva battuto. Ravenna vicino al gol. Sono cinque i minuti di recupero.

37′ st: Ovviamente ora è il Ravenna a fare la partita cercando di far girare la palla da destra a sinistra e viceversa ma il Padova, in dieci, fa muro e prova a ripartire in contropiede.

28′ st: brutto fallo dell’ex sammarinese Pelagatti su Perri che lo colpisce a gamba tesa e piede a martello. Rosso diretto giusto. Ravenna con l’uomo in più.

27′ st: primi due cambi di Esposito che si affida a Martignago e Perri.

18′ st: rischia grosso Esposito che a gioco fermo butta per terra Chiricò con una spinta, ma la terna non ravvisa il fatto.

9′ st, RADDOPPIO DEL PADOVA: mancino al bacio di Cosimo Chiricò che su punizione da fuori area la mette nell’angolino basso alla sinistra di Albertoni il quale si tuffa ma non ci arriva. Ora per il Ravenna si fa durissima (2-0)

1′ st: inizia il secondo tempo: la squadra di Colucci dovrà fare qualcosa in più rispetto al primo tempo per provare a ricavare qualcosa di buono da questo incontro difficilissimo.

46′ pt: dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo con il Ravenna sotto di un gol.

43′ pt: grande azione solitaria di Chiricò che dal limite di sinistro colpisce il palo. Il Ravenna tira un sospiro di sollievo, l’incontro rimane ancora in bilico.

35′ pt: incursione dei giallorossi con Sereni che tira in area ma la sfera viene deviata da Gasbarro, col braccio secondo il Ravenna, però l’arbitro lascia proseguire.

28′ pt, PADOVA IN VANTAGGIO: punizione da destra di Ronaldo che invece di metterla al centro dell’area, serve Hallfredsson il quale libero dal limite dell’area arriva un po’ tardi sulla sfera ma in spaccata riesce a confezionare un tiro angolato sul quale Albertoni non è perfetto per l’1-0 della capolista.

23′ pt: ci prova il patavino Chiricò dalla distanza, il suo destro termina di poco alto sopra la traversa col tiro comunque deviato: sul susseguente primo angolo della partita nulla di fatto.

13′ pt: nonostante sia un testa-coda, per ora l’incontro è equilibrato con il Ravenna che tiene bene il campo.

8′ pt: punizione di Ronaldo poco fuori l’area, ma Albertoni para a terra. Primo squillo della capolista che arriva su calcio da fermo.

3′ pt: è incominciata la partita e Ravenna subito in avanti con due angoli consecutivi che però non producono effetti.

Parete di sesto grado in vista per il Ravenna, di scena a Padova (ore 17.30) sul campo della capolista. Tra i padroni di casa guidati dal ravennate Andrea Mandorlini (oggi out per squalifica), squalificati Rossettini e il tecnico Mandorlini, out Nicastro. in difesa spazio per Kresic e Curcio, nel tridente d’attacco c’è dall’inizio Jelenic. Fuori a sorpresa Saber. In casa giallorossa si rivede l’allenatore Leonardo Colucci, tornato negativo dopo il tampone di uscita. Problemi per Zanoni (caviglia), affaticamento per un paio di giocatori. Decisione in extremis. Rispetto a San Benedetto potrebbe rientrare Esposito, poca scelta per il resto. Le probabili formazioni agli ordini dell’arbitro Galipò di Firenze.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui