Diretta,doppio Pierini e Caturano: il Cesena batte l’Olbia (rivivi il live)

CESENA-OLBIA 3-0

CESENA (4-3-2-1): Nardi; Candela, Gonnelli, Ciofi, Favale (22′ st Calderoni); Ilari (37′ st Allievi), Rigoni (29′ st Missiroli), Steffè; Pittarello (22′ st Tonin), Pierini (29′ st Berti); Caturano. A disp.: Benedettini, Pogliano, Allievi, Lepri, Brambilla, S.Shpendi. All.: Viali.

OLBIA (3-4-1-2): Ciocci; Pisano (36′ pt Giandonato), Boccia, Travaglini; Arboleda, Lella (39′ st Perseu), La Rosa (24′ st Chierico), Pinna (1′ st Renault); Biancu; Udoh (39′ st Saira), Ragatzu. A disp.: Barone, Van der Waant, Sanna, Mancini. All.: Canzi.

ARBITRO: Ferrieri Caputi di Livorno.

RETE: 2′ pt e 32′ pt Pierini, 34′ st Caturano

AMMONITO: Favale, Gonnelli, Arboleda

NOTE: Spettatori 3.837 (824 paganti, 3.013 abbonati) per un incassso totale di 23.098 euro. Angoli 8-6 per l’Olbia

48′ st. FINISCE QUI. Il Cesena torna alla vittoria, liquidando 3-0 l’Olbia grazie alla doppietta di Pierini e al sigillo finale di Caturano. E’ la prima vittoria del girone di ritorno, del 2022, ma soprattutto della nuova era americana. Una vittoria limpida arrivata nel giorno in cui era assente Bortolussi, colpito da un virus intestinale a poche ore dal match. Per il Cesena è il 14° clean sheet del campionato.

47′ st. Nardi esce di piede e anticipa Saira fuori area

45′ st. Tre minuti di recupero.

39′ st. Canzi effettua gli ultimi due cambi: debuttano Perseu e il finlandese Saira, escono Udoh e Lella

38′ st. Giandonato cerca il gol dell’ex: palla in curva.

36′ st. Pronto al debutto anche Allievi: esce Gonnelli. Contrordine: chiede il cambio Ilari. Cesena con il 3-5-2

34′ st, CATURANO LA CHIUDE. Grande azione in verticale, con Berti che invita al cross Calderoni: sinistro tagliato da serie A e colpo di testa splendido di Caturano. Ma che assist, per il nuovo terzino

33′ st. Berti, dopo aver perso palla e commesso fallo, ora costringe Arboleda al fallo da giallo

32′ st. Travaglini calcia altissimo da 25 metri. Ma il Cesena da quando è uscito Pittarello è offensivamente sparito

30′ st. Errore di Ilari in palleggio e contropiede Olbia, con Ciofi che chiude splendidamente in corner Udoh

29′ st. Doppio cambio nel Cesena: Missiroli e Berti per Rigoni e Pierini

27′ st. Biancu, tornato a giocare sulla trequarti, conquista il sesto corner. Arriva anche il settimo: Steffè allontana in fallo laterale.

25′ st. Bella diagonale di Calderoni, che costringe Udoh al fallo. Il Cesena respira. Ora l’Olbia è 4-3-1-2

24′ st. Cambio nell’Olbia: dentro Chierico, fuori La Rosa. Corner Olbia: Steffè allontana

22′ st. Ecco i cambi: Tonin per Pittarello e Calderoni per Favale

20′ st. Grande giocata di Pierini per Candela, che invita al tiro Caturano: destro che Ciocci mette in corner

18′ st. Viali prepara Calderoni e Tonin

16′ st. I presenti allo stadio provano a sostenere con i cori un Cesena un po’ in difficoltà

13′ st. Mischione in area Cesena, con Pittarello prima e Caturano poi che respingono male, alla fine Udoh in rovesciata spedisce in curva Mare

12′ st. Doppio intervento duro di Gonnelli, il primo sulla palla, il secondo sulla gamba: l’arbitro di Livorno ammonisce il livornese del Cesena

8′ st. Caturano conquista un fallo dubbio al vertice destro dell’area. Pierini e Favale sulla palla. Palla respinta, poi il cross di Steffè è toccato da Pittarello e spazzato dalla difesa

6′ st. Caturano ci prova da 30 metri: Ciocci devia in modo goffo in corner. Udoh respinge il centro di Favale

4′ st. Cesena un po’ addormentato in questo inizio ripresa: corner per l’Olbia. Rigoni respinge la battuta di Giandonato, Pittarello sbaglia il lancio che avrebbe aperto un’autostrada a Pierini

1′ st. Si parte. Un altro cambio nell’Olbia: dentro Renault, fuori Pinna. Il Cesena è lo stesso di inizio partita. Renault conquista subito un corner, che però l’arbitro non vede.

46′ pt. Il primo tempo si chiude qui. Un buonissimo Cesena è avanti 2-0 sull’Olbia grazie alla doppietta di Nicholas Pierini, arrivato a 6 reti in campionato, 7 in stagione con quella in Coppa. Partita comunque aperta perché l’Olbia gioca un buon calcio e davanti è pericolosa

46′ pt. Clamorosa palla per il 3-0 e Boccia salva sulla linea la zampata in mischia di Ilari, con la palla che poi carambola tra le mani di Ciocci

45′ pt. Un minuto di recupero

44′ pt. Corner per il Cesena guadagnato da Favale. Ma grande uncinetto di Pierini a inizio azione

41′ pt. Nardi sceglie benissimo il tempo su lancio di La Rosa per Udoh e anticipa l’attaccante, che frana sul portiere e chiede un rigore che non esiste. L’arbitro lascia correre, ma sarebbe stata punizione a favore del Cesena

39′ pt. Ilari di testa a un passo dal 3-0 su cross di Steffè: la palla sorvola di poco l’incrocio

38′ pt. Terzo corner per l’Olbia: Gonnelli respinge, Biancu calcia alto al volo di sinistro da 25 metri

37′ pt. In realtà l’Olbia passa 3-5-2 con La Rosa difensore centrale con Boccia e Travaglini, Giandonato davanti alla difesa, Lella e Biancu mezzali

36′ pt. Cambio nell’Olbia: Pisano ko per infortunio. Entra l’ex Giandonato. Probabile che l’Olbia passi al 4-3-1-2 con Arboleda e Travaglini terzini e Giandonato in regia

35′ pt. Gran palla di Caturano per Pittarello, che prova ad andare in porta, ignora Ilari ma viene rimontato e ottiene solo un fallo laterale.

34′ pt. Occasione Olbia e Gonnelli anticipa in corner Udoh dopo tiro masticato di Ragatzu.

32′ pt, PIERINI CONCEDE IL BIS. Azione insistita, con Pittarello che difende palla e offre a Caturano, tiro respinto e palla che finisce a Favale. Il terzino ci prova con il destro, Pisano alza e finisce per liberare Caturano davanti a Ciocci: il portiere è miracoloso su Caturano, ma non può nulla sul tap-in ravvicinato di Pierini

31′ pt. Pittarello pescato in fuorigioco

30′ pt. Clamoroso incrocio dei pali di Ragatzu con una giocata di altissima scuola di un calciatore che meriterebbe altri palcoscenici. Nardi salvato dal legno: non ci sarebbe mai arrivato

28′ pt. Primo fallo del Cesena e giusto giallo per Favale, che trattiene per la maglia Arboleda

27′ pt. Primo fallo della partita: lo commette Udoh su Favale

25′ pt. Cross di Caturano, sponda di Pittarello per un rimorchio che non c’è. Sul prosieguo di una lunga azione, il sinistro di Caturano dai 18 metri sfila a lato.

24′ pt. Ancora Olbia: sinistro centrale di Ragatzu dai 20 metri. Nardi blocca

23′ pt. Occasione per l’Olbia: Ragatzu libera Biancu al limite. Destro a giro alto di un metro

18′ pt. Secondo corner per il Cesena. Va Favale: spizzata di Ciofi, con Arboleda che anticipa Gonnelli sul secondo palo. Altro corner. La palla di Favale esce e rientra in campo: l’assistente Massimino ordina la rimessa dal fondo

16′ pt. Secondo fuorigioco di Udoh: sono gli unici due fischi di un match correttissimo

15′ pt. Combinano molto bene i tre giocatori offensivi dell’Olbia: bravo Gonnelli a bloccare il tiro di Ragatzu.

14′ pt. Caturano sguizaglia il sinistro dai 25 metri: Ciocci blocca

12′ pt. Azione insistita del Cesena con cross di Ilari e Favale respinti, poi altra palla dentro per Caturano, su cui esce con coraggio il portiere Ciocci

6′ pt. Contropiede di Udoh e palla dentro per Ragatzu, ben chiuso in corner dalla diagonale di Candela. Sugli sviluppi del corner Udoh viene pescato in fuorigioco

4′ pt. Pittarello sfiora il supergol in rovesciata su cross di Steffè: palla solo sfiorata e poi a Pierini, il cui tiro è messo in corner da Pisano. Corner senza esito

2′ pt, CESENA IN VANTAGGIO: Ha segnato Pierini. Splendida azione: da Ilari a Rigoni, palla a Steffè, “muro” per Caturano e splendido tocco a lanciare Candela sulla destra: affondo del terzino e palla dentro per l’inserimento e il destro al volo vincente di Pierini

1′ pt. Si parte

Cesena con il completo classico, Olbia con maglia granata, numeri azzurri e pantaloncini bianchi.

Le squadre stanno entrando in campo agli ordini dell’arbitro Maria Sole Ferrieri Caputi.

Pubblico piuttosto scarso al Manuzzi per un Cesena che cerca la prima vittoria della gestione americana

Squadre nel pieno della fase di riscaldamento, compresa la terna arbitrale guidata da Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno

Giornata di sole al Manuzzi, con clima primaverile

Cesena col forfait dell’ultima ora di Bortolussi a causa di una gastroenterite, dentro subito Pittarello.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui